Esordio vittorioso per Medvedev, ora la sfida con Kyrgios. Murray lotta ancora

Tutti i risultati della parte bassa del primo turno del singolare maschile

Adesso lo abbiamo anche detto mille volte ma questa seconda carriera di Murray ha reso il giocatore scozzese una vera e propria star, come forse mai lo era stato quando era uno dei fab 4. Anche oggi, nella rivincita contro Basilashvili, c’è stato l’ormai “solito” dramma, con la partita che ha sforato agilmente le 3 ore e mezza e che si è chiusa, come narrativa vuole, al quinto set, con un dritto in rete di Basilashvili. Se proprio vogliamo trovare una novità, rispetto alle ultime esibizioni di Murray, questa sta forse nelle occasioni sprecate da Andy che poteva chiudere prima se fosse stato più attento in alcune fasi del quarto set. E pure nel quinto non aveva proprio bisogno di andare così vicino alla sconfitta, visto che era andato avanti 4-1 ma si era fatto raggiungere dopo uno sciagurato errore di rovescio a campo aperto. Insomma Murray sembra stare meglio di qualche mese fa, ma se questo dovrebbe bastare contro Taro Daniel, il prossimo avversario, Muzza è in rotta di collisione con Sinner. Molto dipenderà naturalmente dalle condizioni fisiche di Murray, perché Sinner è certamente più fresco ma lo scozzese ha troppo gioco nella racchetta per non farlo andare facilmente fuori giri. Difficile che basti, ma non anticipiamo gli eventi.

Oggi è sceso in campo anche il favorito numero 1 del torneo, ancora di più naturalmetne visto che si è trovato senza il numero 2 dall’altra parte del tabellone. Medvedev a fine settimana sarà il numero 1 del mondo, se non combina qualche sciocchezza, anche se per confermarlo dovrà vincere il torneo, vi risparmiamo i vari calcoli, fidatevi. Medvedev ha battuto Laaksonen con un tiebreak al terzo, e al prossimo turno troverà Nick Kyrgios, che ha vinto facendo il solito show (a volte fine a se stesso, ma stavolta no), con il britannico Broady 6-4 6-4 6-3.

Abbastanza sconcertante la prestazione di Auger Aliassime, che dopo aver vinto il primo set ha subìto un parziale di 6-0 6-3 da Ruusuvuori, non proprio McEnroe. Il ragazzone canadese si è riavuto e ha chiuso al quinto ma a volte sembra avere problemi insormontabili. Il suo tabellone è abbastanza agevole fino a Rublev, ma il russo potrebbe essere insormontabile con questi atteggiamenti.

Giornata tutto sommato regolare, anche se c’è da segnalare la sconfitta di Isner al quinto e quella di Humbert nel derby con il redivivo Gasquet Dimitrov è riuscito a perdere un set contro tal Lehecka, un ceco che ha compiuto 20 anni due mesi fa, e Paire a vincere un match, naturalmente al quinto set.