WTA Shenzhen: Giorgi perfetta, è in semifinale. Crisi Radwanska

Camila Giorgi- Shenzen 2017

È nuovamente Camila Giorgi a chiudere il programma odierno sul centrale di Shenzhen, di fronte all’ultima giocatrice cinese rimasta in tabellone. Come al solito, fa tutto l’italiana, game alla battuta alternati da ace e doppi falli, ma un’avversaria troppo morbida per questa Giorgi.
A Camila basterà quasi solamente un efficace uno-due col servizio per non dare la possibilità alla numero 2 di Cina di mettere la palla in campo, almeno fino al 4-0. In questo frangente l’assolo dell’italiana sarà interrotto da una reazione da parte della cinese, spinta anche da un lungo colloquio col suo coach, l’ex numero 7 del ranking ATP Peter McNamara. L’azzurra però ha fretta nel chiudere la pratica senza troppo dolore, gli scambi del resto, sono a suo favore anche grazie ad un improbabile difesa dell’orientale.

Nel secondo set però, l’italo-argentina dovrà subire anche un break prima di chiudere la questione. Papà Sergio la invita alla calma, a non complicarsi la vita, perché la cinese, pare evidente, che non accetti più quella pioggia di pallate. Seppur non sfigurando, nel secondo parziale la cinese subisce anche un terzo break, lasciando via libera a Camila. Inutile il grande spirito di sacrificio evidenziato comunque dalla Wang, che per chiudere qualche punto ha provato anche la disperata discesa a rete e che ha annullato grazie ad un ace un match point all’azzurra. Buona prova da parte della giocatrice nata a Macerata, sopratutto nella manovra offensiva, meno nella gestione complessiva del match, sempre problematica e condita da errori gratuiti.

Nell’altro incontro clou di gionata, è andata in scena una bella partita tra Agnieszka Radwanska e Alison Riske, che grazie ad un gioco profondissimo ha finito per sfiancare la detentrice del titolo nel primo set. La polacca non ha fatto attendere la reazione da campionessa nel secondo set, ma è crollata nel terzo.

Nel primo set la Riske sfruttava già un’ottima partenza che le consente di condurre per tutto il parziale, magistralmente amministrato. La statunitense si è concessa sempre pochi errori, continuando a riempire di pallate un’inerme Radwanska. La campionessa in carica cercherà di utilizzare tutte le frecce a disposizione nel suo arco, riuscendo a trascinare la numero 39 del mondo al terzo set. Si tratta però di un terzo parziale nel quale la numero tre del mondo si dovrà presto rassegnare al monologo da parte della giocatrice classe ’90, davvero troppo brava oggi nella manovra offensiva. La polacca non riuscirà mai a trovare il bandolo della matassa, lasciandosi sfilare il match dalle mani, fino al drammatico 6-0 che si manifesta in appena 25 minuti. Alison Riske sfiderà Camila Giorgi in semifinale.

Negli altri incontri si sono imposte la numero 3 del seeding Johanna Konta e Katerina Siniakova. La britannica ha faticato più del previsto con una Kristina Pliskova in grande forma.
Dopo un secondo set maratona, perso col punteggio di 13 punti a 11 nel tie-break, la Konta ha avuto la meglio sulla Pliskova 6-3 nel terzo.

Risultati quarti di finale

[3] J. Konta b. Kr. Pliskova 6-4 6-7(11) 6-3
K. Siniakova b. [Q] N. Stojanovic 6-3 6-4
C. Giorgi b. Q. Wang 6-0 6-2
[8] A. Riske b. [1] A. Radwanska 6-2 3-6 6-0