WTA Toronto, Bencic batte Serena Williams: comincia il tour d’addio. Ritiri per Badosa e Jabeur, ok Muguruza

Dopo l’annuncio di un ritiro ormai imminente, che con ogni probabilità avverrà al prossimo US Open, ogni partita di Serena Williams da adesso in avanti sarà ancor più carica di emozioni e coinvolgimento emotivo.

Ci saranno ancora tante lacrime da versare, tra lei (ci giuriamo) e i suoi fan (più facile da immaginare) in questo mese di passione. Anche se di fatto la notizia non dovrebbe aver particolarmente sorpreso vista l’età e la lunga inattività recente, a questo punto sapere che di fatto ogni volta in campo sarà l’ultima è una sensazione molto particolare.

È stato così nel match che ha aperto la sessione serale del WTA 1000 di Toronto, con Serena che è stata nettamente sconfitta per 6-2 6-4 contro Belinda Bencic, già protagonista di un successo ai danni della ex numero 1 del mondo nella semifinale del 2015. Di quella partita clamorosa, finita in tre set e con mille emozioni, è rimasto davvero poco. Stavolta la svizzera ha fatto il diavolo a quattro in risposta, arrivando sistematicamente a palla break in ciascuno dei turni di battuta della statunitense nel primo set. Disarmante, a tratti, la facilità con cui riusciva a mettere pressione e a dominare quel fondamentale aspetto che non ha mai dato la giusta calma all’avversaria per entrare nel match. Nel secondo set c’è stata una lunga fase di stallo, dove entrambe tenevano i rispettivi turni di battuta senza quasi concedere punti, ma sul 3-3 Bencic è di nuovo tornata 15-40 e quel break ha spezzato definitivamente la situazione. Abbastanza significativo, inoltre, come Belinda non sia mai stata indietro nei propri turni di battuta se non sul 5-2 nel primo set quando in un game lunghissimo dove era 40-0 si è trovata a dover salvare una chance di controbreak. Unica volta in tutta la sua partita dove al servizio era costretta a rincorrere un punto.

Alla fine, come giusto che sia, una lunghissima standing ovation ha accompagnato l’uscita dal campo di Serena. L’ultima volta della sua carriera nell’importante torneo canadese, tra boati, urla, striscioni e applausi scroscianti. Tra qualche settimana a New York tutto ciò sarà ancor più enfatizzato.

Agli ottavi la svizzera affronterà Garbine Muguruza che, abbastanza a sorpresa, ha battuto Kaia Kanepi con un doppio 6-4. I periodi delle due erano completamente all’opposto, e tutto a vantaggio dell’estone che era reduce pure dalla finale di Washington della scorsa settimana mentre la spagnola ormai da mesi sta faticando tantissimo a mettere insieme buone prestazioni. E invece, l’ex numero 1 del mondo è riuscita a ribaltare il pronostico vincendo il durissimo braccio di ferro cominciato con subito cinque game molto lunghi e dove dal 4-1 di vantaggio è scivolata fino al 4-4 e palla break del 5-4 Kanepi. La reazione è stata importante e non solo ha tenuto la battuta ma ha pure strappato a sua volta il servizio nel game successivo. Nel set seguente, cominciato con un break di ritardo, la spagnola ha reagito sotto 1-3 e nelle fasi conclusive ha ripetuto il copione del primo parziale con un salvataggio (stavolta da 15-40) sul 4-4 e break seguente a chiudere la partita.

Mezzo disastro tra le altre big. Anett Kontaveit, numero 2 del seeding, è ancora distante da una buona condizione ed è stata subito sconfitta 6-4 6-4 contro Jil Teichmann, ora avversaria di Simona Halep. Paula Badosa (numero 4) si è ritirata indietro 7-5 1-0 contro Yulia Putintseva per dei crampi muscolari e Ons Jabeur (numero 5) ha dovuto abbandonare la partita contro Qinwen Zheng sul 6-1 2-1 per la cinese per forti dolori all’addome. Per la cinese ora ci sarà un match piuttosto interessante contro Bianca Andreescu, che ha superato la fase delicata contro Daria Kasatkina per imporsi 6-2 4-6 6-3 contro Alizé Cornet. Aryna Sabalenka sarà invece l’avversaria agli ottavi di Cori Gauff grazie al 6-4 6-3 ai danni di Sara Sorribes Tormo.

Risultati del secondo turno

[1] I. Swiatek b. [Q] A. Tomljanovic 6-1 6-2
B. Haddad Maia b. [13] L. Fernandez 7-6(4) 6-1
[12] B. Bencic b. [PR] S. Williams 6-2 6-4
[8] G. Muguruza b. K. Kanepi 6-4 6-4
[3] M. Sakkari b. S. Stephens 6-2 4-6 6-2
[14] Ka. Pliskova b. A. Anisimova 6-1 6-1
B. Andreescu b. A. Cornet 6-2 4-6 6-3
Q. Zheng b. [5] O. Jabeur 6-1 2-1 ritiro
[7] J. Pegula b. [Q] A. Muhammad 6-2 7-5
C. Giorgi b. E. Mertens 6-3 7-5
Y. Putintseva b. [4] P. Badosa 7-5 1-0 ritiro
A. Riske b. [16] A. Ostapenko 7-6(4) 0-6 7-5
[6] A. Sabalenka b. S. Sorribes Tormo 6-4 6-3
[10] C. Gauff b. E. Rybakina 6-4 6-7(8) 7-6(3)
[15] S. Halep b. S. Zhang 6-4 6-2
J. Teichmann b. [2] A. Kontaveit 6-4 6-4