Internazionali di Roma: Wawrinka non molla, superato Opelka

Non di soli italiani ha vissuto la seconda giornata del Foro Italico. E se Fognini ha salvato il salvabile, guadagnandosi il derby contro Sinner, almeno si spera, il resto è stato di mediocre interesse. Va naturalmente salvata la prestazione di Stan Wawrinka, che sotto di un set e un break contro Opelka, semifinalista lo scorso anno, sconfitto solo da Nadal, è riuscito a capovolgere il match in modo anche un po’ fortunoso. Ma a quello si è aggiunto il grande talento dello svizzero, capace di uno straordinario passante di rovescio sul 3-4 40 pari che forse ha capovolto il match. Opelka si è fatto trascinare nello scambio e i rovescio di Stan si è ricordato dei tempi belli, costringendolo alla resa.

Anche Coric, come Thiem, sta scontando il prezzo da pagare al lungo infortunio che l’ha tenuto lontano dai campi. Contro Djere, che era passato dalle qualificazioni, il croato è riuscito a conquistare un set, ma è poi crollato nel terzo.

Un po’ di delusione è arrivata da Daniel Evans, sconfitto da Basilashvili, e soprattutto da Korda, che ha conquistato la miseria di cinque game contro Van e Zandschulp. Davvero un mistero il giovane figlio d’arte, l’unico ad aver battuto Alcaraz sulla terra nel 2022.

Tutto qui, molto poco come si vede. E domani non sarà tanto meglio di oggi.

Primo turno

[Q] L. Djere b. [PR] B. Coric 6-2 6-7(3) 6-2
[PR] S. Wawrinka b. [14] R.Opelka 3-6 7-5 6-2
[LL] M. Giron b. A. Bublik 3-6 6-4 6-3
A. Davidovich Fokina b. I. Ivashka 6-2 4-6 6-4
N. Basilashvili b. D. Evans 7-6(2) 6-2
[13] D. Shapovalov b. L. Sonego 7-6(5) 3-6 6-3
J. Brooksby b. [WC] F. Cobolli 6-3 6-4
B. Van de Zandschulp b. S. Korda 6-4 6-1
F. Fognini b. [PR] D. Thiem 6-4 7-6(5)
[15] P. Carreno-Busta b. F. Delbonis 6-3 6-2
K. Khachanov b. G. Zeppieri 6-3 6-4
A. de Minaur b. [Q] D. Lajovic 6-4 6-1
T. Paul b. A. Ramos 6-4 6-4