WTA Madrid: Giorgi manca match point e perde. Avanti Osaka, Muguruza e Andreescu. Fuori Kvitova

Siamo già rimasti senza più italiane nel WTA 1000 di Madrid.

Se ieri Jasmine Paolini aveva giocato un set alla pari contro Ons Jabeur, numero 8 del seeding, oggi Camila Giorgi ha ceduto dopo due ore e mezza e con un match point mancato contro Jessica Pegula, numero 12 del tabellone.

In una partita colma di rimpianti, l’azzurra ha ceduto 7-5 2-6 7-5 crollando sia nel primo che nel terzo parziale da posizioni di buono o relativo vantaggio. Nel set di apertura era rientrata da 3-5 ma sul 5-5, pur salendo 40-0, si è complicata tanto la vita e incartata in un game da 24 punti, finendo per cedere il servizio e vedersi così costretta allo svantaggio di un set. L’ottima partenza sia nel secondo che nel terzo set facevano presagire un esito più fortunato, invece quando è stato il momento di chiudere Camila non è riuscita ad arrivare al traguardo. Pegula ha avuto bisogno addirittura di otto chance, ma alla fine il controbreak è arrivato e, con un game a zero, ha agganciato la situazione sul 5-5. Nell’undicesimo gioco, infine, Giorgi pur salendo 40-15 ha perso ancora la battuta con quattro errori e, nel game successivo, malgrado un iniziale 15-40 non è riuscita a trovare il controbreak per arrivare al tie-break, sprecando in tutto cinque chance e arrendendosi definitivamente al secondo match point.

Tra le big, esordi tranquilli per Naomi Osaka e Garbine Muguruza. La giapponese, pur senza fare granché “da terra” è riuscita a imporsi 6-3 6-2 contro Anastasia Potapova, reduce dalle qualificazioni e trionfo a Istanbul la scorsa settimana e dopo aver successivamente passato il tabellone cadetto anche qui in Spagna. I problemi della ex numero 1 del mondo sul rosso sono chiari, ma l’altitudine di Madrid e una terra abbastanza veloce han fatto sì che potesse basare il suo gioco soprattutto sul servizio e i primissimi colpi successivi. L’unico momento di difficoltà, guarda caso, è giunto quando sul 2-2 nel primo set non ha mai messo la prima palla in campo, perdendo la battuta. Ha recuperato però molto bene e da lì ha concesso un solo game all’avversaria. Bel test invece quello passato da Muguruza, assente da Indian Wells, che si è imposta 7-5 6-2 contro una coriacea Ajla Tomljanovic e al secondo turno non avrà Sloane Stephens, caduta 7-5 6-4 contro Anhelina Kalinina.

Un altro nome importante che lascia subito il torneo è Petra Kvitova. Tre volte campionessa alla Caja Magica, la ceca ha collezionato la quarta sconfitta consecutiva nel 6-3 7-5 che ha premiato Jil Teichmann, molto più a suo agio sul rosso e che al secondo turno avrà Leylah Fernandez, vincitrice 6-1 1-6 6-4 contro Andrea Petkovic. Vittoria in tre set invece per Bianca Andreescu, che ha superato Alison Riske 6-4 3-6 6-0. Importante, infine, il rientro di Maria Sakkari dopo un lungo primo set perso 10-8 al tie-break contro Madison Keys per il 6-7(8) 6-3 6-4 conclusivo.

Risultati

[17] L. Fernandez b. [Q] A. Petkovic 6-1 1-6 6-4
J. Teichmann b. P. Kvitova 6-3 7-5
K. Siniakova b. A. Konjuh 0-6 6-4 6-2
[16] E. Rybakina b. [Q] O. Dodin 6-2 7-5
[9] E. Raducanu b. T. Martincova 7-6(3) 6-0
[WC] M. Kostyuk b. C. Tauson 6-3 6-2
A. Kalinina b. S. Stephens 7-5 6-4
[7] G. Muguruza b. A. Tomljanovic 7-5 6-2
[4] M. Sakkari b. M. Keys 6-7(8) 6-3 6-4
D. Kasatkina b. [Q] A. Bondar 4-6 6-4 6-3
[WC] N. Osaka b. [Q] A. Potapova 6-3 6-1
S. Sorribes Tormo vs [13] A. Pavlyuchenkova
[12] J. Pegula b. C. Giorgi 7-5 2-6 7-5
K. Kanepi b. [WC] L. Fruhvirtova 6-3 6-4
[PR] B. Andreescu b. A. Riske 6-4 3-6 6-0
[8] D. Collins b. [WC] M. Puig 7-5 6-0