WTA Sydney: Kasatkina ancora incubo per Muguruza. Jabeur si ritira, Kontaveit in semifinale

photo credit: @Jimmie48/WTA

Dopo la giornata guastata dalla pioggia, a Sydney il tabellone del WTA 500 si è allineato alle semifinali con una sorpresa, anche se abbastanza relativa.

Daria Kasatkina, con un doppio 6-4, si è imposta contro la numero 2 del seeding e grande favorita alla vittoria finale Garbine Muguruza. Un risultato che premia la russa e la sua capacità di essere da sempre un’enorme spina nel fianco della numero 3 del mondo.

In carriera i precedenti erano 2-2 e non si affrontavano dal 2018 ma in quel computo va aggiunto come il secondo confronto diretto fu un match incredibile vinto dalla spagnola soltanto 9-7 al tie-break decisivo, a Brisbane nel 2017. Daria, tra grandi geometrie e variazioni, sembra perfetta per mettere a nudo tutti i problemi della bi-campionessa Slam quando si tratta di affrontare avversarie che non hanno un gioco monocorde e monodirezionale, dove non può basare tutto solo sulla spinta ma viene portata spesso a colpire male.

Kasatkina in semifinale avrà Paula Badosa, numero 5 del seeding, che ha battuto 7-6(5) 3-6 6-3 Belinda Bencic, emersa dall’unica partita rinviata ieri dalla pioggia superando Oceane Dodin 2-6 7-5 6-3 con la francese che recrimina per un 6-2 5-3 non sfruttato.

La semifinale nella parte alta vedrà il secondo confronto in carriera tra Anett Kontaveit e Barbora Krejcikova, il primo dalle WTA Finals di Guadalajara. L’estone ha vinto il primo set 6-4 contro Ons Jabeur prima di approfittare del ritiro della tunisina non ancora al meglio dopo il covid contratto ad Abu Dhabi mentre la ceca ha comodamente superato Caroline Garcia 6-0 6-2.

Risultati

[3] B. Krejcikova b. C. Garcia 6-0 6-2
[4] A. Kontaveit b. [7] O. Jabeur 6-4 ritiro
[5] P. Badosa b. B. Bencic 7-6(5) 3-6 6-3
D. Kasaktina b. [2] G. Muguruza 6-4 6-4