WTA Indian Wells, il vento miete vittime: fuori Pliskova e Gauff. Jabeur vuole la top-10, Krejcikova vola

Giornata difficilissima a Indian Wells, dove fin dalle prime ore del mattino un vento fortissimo ha creato forti disagi alle protagoniste in campo. Le vittime più illustri sono state Karolina Pliskova e Coco Gauff, entrambe per circostanze legate alle dinamiche atmosferiche.

La ceca, numero 1 del seeding, è stata spedita sullo Stadium 3 che a differenza dello Stadium 1 e 2 non gode nemmeno delle mura che si innalzano e danno un po’ di tregua alle raffiche. Il risultato è stato piuttosto brutto da vedere, con 42 errori gratuiti della numero 3 del mondo, sconfitta con un 6-3 7-5 dalla lucky loser Beatriz Haddad Maia.

Una battuta d’arresto che fa rumore, perché avvenuto contro una tennista fuori dalle prime 100, ma c’è abbastanza poco da dire. Per la brasiliana, che un paio d’anni fa venne squalificata per doping, potrebbe essere la fine del suo calvario fuori dalle prime 100 del mondo, per Pliskova una giornata no in un finale di stagione dove è arrivata scarica se non conservare quante più energie possibili per le WTA Finals di Guadalajara, al via tra un mese. Per Haddad Maia, ora, la sfida contro Anett Kontaveit che continua l’ottimo momento di forma con un importantissimo 7-6(5) 6-3 ai danni di Bianca Andreescu. Il cammino della campionessa in carica si è spento in un match dove non ha mai trovato grande continuità nelle sue azioni, resistendo quanto ha potuto nel primo parziale dove è stata sempre costretta a rincorrere un break di ritardo, ha superato 3 set point sul 4-5 ma al tie-break ha ceduto al dodicesimo punto.

È un periodo molto complicato perché manca tutto quello che era parte del suo gioco nel 2019. La sola potenza da fondo campo l’ha resa molto più simile alle altre giocatrici. Gli slice, i cambi di ritmo, le soluzioni articolate di due anni fa non ci sono più. E senza la fiducia che aveva nel suo periodo d’oro sembra fare tanta fatica a imporsi ed è destinata ora a uscire dalle prime 40 del mondo. Il 2022 la dovrà vedere a una riscossa, anche perché Miami non è troppo lontano e lì difenderà 650 punti che potrebbero costarle la top-80.

In serata, invece, Gauff ha subito un pesante 6-2 6-2 contro Paula Badosa. Era un incrocio molto rischioso già a prescindere dalla situazione attorno a loro, ma la statunitense è stata quella che ha sofferto di più (molto di più) il vento forte che sullo Stadium 1 si manifestava con mulinelli irregolari perché entrava dalle ultime file delle tribune e scendeva a terra. Gauff, abbastanza macchinosa, non riusciva a sopperire alla situazione con il suo footwork e perso il dritto fin dai primi punti il suo match è stato un calvario: sul 5-2 per la sua avversaria hanno deciso di fermar tutto perché era ormai impossibile giocare, dopo le 7 di sera è arrivata anche la pioggia e da lì si è persa un’altra ora prima che tornassero in campo, sempre col vento e con le difficoltà precedenti. Badosa è stata più matura, limitando al minimo aggressività e rischi, chiudendo con soli 6 vincenti. 7 gratuiti e raccogliendo i quasi 30 errori della sua avversaria. La spagnola adesso avrà Barbora Krejcikova, numero 3 del seeding, che si è imposta 6-2 6-3 contro Amanda Anisimova.

Con loro agli ottavi ci sarà Ons Jabeur, che va a caccia di un posto in top-10. La tunisina si è imposta 6-1 6-3 contro Danielle Collins e avrà una qualificata verso gli ottavi di finale: Anna Kalinskaya, che ha eliminato 1-6 6-1 6-3 Viktorija Golubic. L’ultimo abbinamento vedrà di fronte Ajla Tomljanovic (6-4 6-2 a Tamara Zidansek) e Angelique Kerber (6-2 1-6 6-4 a Daria Kasatkina).

Risultati

[LL] B. Haddad Maia b. [1] Ka. Pliskova 6-3 7-5
[18] A. Kontaveit b. [16] B. Andreescu 7-6(5) 6-3
[12] O. Jabeur b. [22] D. Collins 6-1 6-3
[Q] A. Kalinskaya b. V. Golubic 1-6 6-1 6-3
[3] B. Krejcikova b. [Q] A. Anisimova 6-2 6-3
[21] P. Badosa b. [15] C. Gauff 6-2 6-2
[10] A. Kerber b. [20] D. Kasatkina 6-2 1-6 6-4
A. Tomljanovic b. [26] T. Zidansek 6-4 6-2