WTA Indian Wells: Azarenka batte Kvitova. Swiatek facile, Svitolina si salva. Fuori Halep e Paolini

photo credit: @Jimmie48/WTA

Nella giornata in cui saluta anche l’ultima italiana in campo, Jasmine Paolini, l’unico scossone di rilievo nel tabellone femminile del WTA 1000 di Indian Wells arriva da Simona Halep.

La rumena è stata sconfitta infatti contro Aliaksandra Sasnovich, la stessa che aveva sorpreso Emma Raducanu al turno precedente. Non nuova, la bielorussa, al ruolo di mina vagante era però da tempo che non si vedeva così efficace.

Sta bene, ‘Sascha’, e lo si capisce anche dalle belle interviste in campo che regala. Dopo la vittoria contro la britannica accennava a quanto si trovasse a suo agio nel deserto della California: “The best tournament! The best people!” urlando poi tutto il proprio piacere verso la torta Godiva, che è uno dei piatti più richiesti della Cheesecake Factory. Stavolta, invece, se la rideva raccontando che vedendo il tabellone c’erano attorno a sé “tre campionesse Slam e Aliaksandra Sasnovich, era finita per me!”ammettendo di aver già comprato il biglietto di ritorno e di essere entrata in campo con la sola idea di divertirtsi finendo invece per vincere 7-5 6-4 dominando nel ritmo e nei vincenti la rumena, che come nel match contro Marta Kostyuk è apparsa molto lontana da una buona condizione, con ancora tante scorie degli infortuni che hanno caratterizzato il suo 2021.

Sasnovich si riferiva a tre campionesse Slam in quel quarto perché adesso avrà di fronte la connazionale Victoria Azarenka, che ha eliminato Petra Kvitova. Partita molto lontana dai livelli che entrambe hanno saputo proporre in passato. Ha vinto la bielorussa 7-5 6-4 un match dove dopo un primo set dimenticabile entrambe sono riuscite ad accendersi con qualche bella soluzione nel secondo parziale, lì dove Azarenka sembrava indirizzata verso una facile conclusione sul 3-1 e palla del doppio break ma con Kvitova brava a trovare la rimonta e rimanere lì fino al 4-4, momento del break decisivo. In generale però la ceca è parsa con poche energie. Aveva dichiarato, prima di questo torneo, che Indian Wells sarebbe stato l’ultimo appuntamento della sua stagione e oltre a una stanchezza fisica che traspare ci si è messo anche un guaio fisico alla coscia destra che l’ha costretta a un medical time out a metà del primo set. Era una fase, quella, con continui break e controbreak frutto di tanti errori di chi era al servizio. Dall’1-1 al 4-4 si sono scambiate sei turni di battuta. La ceca faticava, la bielorussa sembrava fare lo scatto decisivo sul 6-5 ma ancora dal 30-0 l’ex numero 1 del mondo si è maledettamente complicata la vita dovendo salvare tre palle break prima di chiudere il parziale.

Dalla parte di Sasnovich e Azarenka ci saranno anche Elina Svitolina e Jessica Pegula. Quest ultima ha messo fine alla corsa di Paolini, che ha potuto fare ben poco nel 6-4 6-1 subito in meno di un’ora. La statunitense affronterà dunque l’ucraina, che ha sofferto tanto e ha subito 45 vincenti contro Sorana Cirstea riuscendo comunque a imporsi 4-6 6-4 7-6(4).

Nella parte bassa, infine, Iga Swiatek dopo il 6-1 6-3 del primo match ha rifilato un 6-1 6-0 a una spenta Veronika Kudermetova, che per tutta la partita ha subito la polacca e ha sbagliato tantissimo. La numero 2 del seeding agli ottavi avrà Aljona Ostapenko, che si è liberata di Yulia Putintseva per 6-3 2-6 6-3. L’altro ottavo di finale qui vedrà di fronte Shelby Rogers (comodo 6-0 6-2 a Irina Camelia Begu) e la vincente tra Leylah Fernandez e Anastasia Pavlyuchenkova.

Risultati

[27] V. Azarenka b. [7] P. Kvitova 7-5 6-4
A. Sasnovich b. [11] S. Halep 7-5 6-4
[19] J. Pegula b. [LL] J. Paolini 6-4 6-1
[5] E. Svitolina b. S. Cirstea 4-6 6-4 7-6(4)
S. Rogers b. I. C. Begu 6-0 6-2
[23] L. Fernandez vs [9] A. Pavlyuchenkova
[24] A. Ostapenko b. Y. Putintseva 6-3 2-6 6-3
[2] I. Swiatek b. [32] V. Kudermetova 6-1 6-0