ATP Washington, Sinner è tornato: terzo titolo a nemmeno 20 anni

Jannik Sinner vince il “Citi Open” di Washington DC. Il 19enne di Sesto Pusteria, numero 24 del ranking e quinta testa di serie, entrato in gara direttamente al secondo turno, si è imposto in finale sullo statunitense Mackenzie McDonald per 7-5 4-6 7-5 dopo due ore e 53 minuti di gioco.

Una delle migliori risposte ad un periodo complicato, il primo in carriera per Sinner, criticatissimo per aver saltato le Olimpiadi e reduce da un periodo certamente non brillante in campo. Anzi.

Primo italiano ad approdare all’ultimo atto a Washington – Corrado Barazzutti (1980) e Renzo Furlan (1996) si erano fermati in semifinale -, Sinner conquista il terzo titolo in carriera su quattro finali disputate: a Sofia lo scorso anno e al Great Ocean Road Open di Melbourne lo scorso febbraio gli altri due successi mentre è stato battuto in finale da Hurkacz al Masters 1000 di Miami a inizio aprile.

L’altoatesino è inoltre il secondo italiano a raggiungere la finale in tutte e tre le categorie di tornei (ATP 250, 500 e 1000) nella stessa stagione dopo Matteo Berrettini (che sempre quest’anno ha raggiunto anche la finale in uno Slam).