Atp Cincinnati, eliminati Sonego e Berrettini

Niente da fare per Lorenzo Sonego e Matteo Berrettini a Cincinnati, in Ohio. Diversi fra loro i due ko della notte degli azzurri: il numero 3 d’Italia ha lottato alla pari prima di cedere contro il numero 3 del mondo; il numero uno del tennis tricolore invece è «crollato» contro Felix Auger-Aliassime.

Sonego, numero 27 del ranking Atp, è stato sconfitto dal greco Stefanos Tsitsipas col punteggio di 5-7 6-3 6-4, dopo circa due ore e trenta di lotta. Il piemontese ha vinto con un tennis molto aggressivo il primo set, sorprendendo l’avversario.

Nel secondo e nel terzo parziale, poi, sono risultati fatali i servizi persi da Sonego rispettivamente al secondo e al primo gioco. Il tennista romano, numero 8 del mondo e 5 del seeding, al rientro nel circuito internazionale dopo la finale di Wimbledon e il successivo risentimento muscolare che lo aveva costretto a dare forfait alle Olimpiadi, dopo essersi imposto al terzo set sullo spagnolo Albert Ramos-Vinolas, ha «confermato» di non essere ancora al meglio. B

errettini ha ceduto di fronte all’amico rivale canadese, numero 17 del ranking Atp, per 6-4 6-3, in poco più di un’ora e mezza di partita. Per il romano «soltanto» 4 ace, con solo il 57 per cento di prime palle in campo, e anche due doppi falli.