ATP Halle: un Federer in rodaggio inizia la corsa verso Wimbledon

Si sentiva quasi il cigolio dei muscoli di Roger Federer, che ha iniziato la sua stagione su erba superando in due set abbastanza lunghi il qualificato Ilya Ivashka. Il russo ha interpretato la partita come doveva, provando a spingere ogni volta che riusciva ad entrare nello scambio ed evitando di farsi aggredire da un Federer non troppo convinto. Lo svizzero da quando è rientrato fatica a reggere gli scambi da fondo ma col servizio continua ad avere un margine tale da consentirgli di dormire sonni decisamente tranquilli, almeno sull’erba e almeno con avversari come Ivashka. A Federer basta giocare un paio di punti con maggiore attenzione, o un game intero se è il caso, per portare a casa match come questi, in cui l’avversario fa troppa fatica in risposta. Un buon allenamento in un torneo che ha la parte alta del tabellone di grande qualità, visto che insieme a Federer ci sono Medvedev e Zverev. Non solo, ma lo svizzero giocherà il prossimo turno probabilmente con il fresco finalista di Stoccarda, Felix Auger-Aliassime, a meno che il canadese non faccia come Tsitsipas – che ha lasciato ancora più sguarnita la parte bassa del tabellone – e preferisca saltare un giro.

Primo turno

[Q] M. Giron b. V. Pospisil 7-6(4) 7-6(5)
[5] R. Federer b. [Q] I. Ivashka 7-6(4) 7-5
S. Korda vs [6] R. Bautista-Agut
C. Moutet b. [7] D. Goffin 1-6 7-5 rit.
J. Thompson b. [WC] D. Altmaier 6-2 7-6(4)
[Q] A. Rinderknech vs [LL] Y. Hanfmann