Internazionali d’Italia: Tsitsipas non completa l’opera, avanti un grande Djokovic

[1] N. Djokovic b. [5] S. Tsitsipas 4-6 7-5 7-5

Splendida rimonta del numero 1 del mondo che ha vinto contro Stefanos Tsitsipas in tre set e due giorni, approfittando anche della sospensione per pioggia. Ma più che quella Djokovic deve ringraziare uno scellerato Tsitsipas, che non ha “ucciso” il match quando doveva, sia nel secondo set, quando avanti 4-3 e servizio e dopo aver recuperato da 0-40 non ha sfruttato tre palle per andare 5-3, sia nel terzo quando dopo aver avuto 4 occasioni per il 4-1 “pesante” si è scomposto fino a subire un parziale di 11-2, e soprattutto quando ha servito per il match sul 5-4 del terzo.

La partita è stata molto bella per lunghi tratti, perché Djokovic ce l’ha messa tutta per non perdere, remando con umiltà ed evitando di fare troppo spesso a braccio di ferro con un ragazzone che in fondo rimane 11 anni più giovane. Si è quindi aggrappato alla sua enorme esperienza, cercando di tenere il ritmo basso, o perlomeno non altissimo, e cercando angoli in modo da far giocare Tsitsipas in condizioni di equilibrio non perfette. Se è bastato è stato anche perché Tsitsipas è cresciuto moltissimo, ma tatticamente è ancora molto grezzo e deve ancora imparare a gestire il match, soprattutto i suoi momenti decisivi. Tsitsipas ha giocato bene ma è davvero una grossa pecca non aver imparato nel corso del match a gestire il dritto lungolinea quando Djokovic trovava angoli un po’ più stretti. Il greco cercava il punto direttamente rischiando moltissimo, quando sarebbe bastato far giocare un colpo in più a Djokovic per chiudere al colpo successivo. Non è servito buttare il cuore oltre l’ostacolo, come sul 4 pari del terzo, quando Tsitsipas è tornato avanti 5-4 grazie ad uno scambio strepitoso, vinto tre volte. Non bastava perché un grande Djokovic vinceva uno scambio surreale per andare a due palle break, la prima annullata con l’aiuto del nastro, e la seconda trasformata grazie ad uno splendido rovescio stretto, appunto. Tsitsipas aveva ancora la palla break nel game successivo, ma un Djokovic impeccabile l’annulla con un serve and volley e poi brekkava un’ultima volta il greco, ormai scoraggiato.
Per Djokovic non finisce qui, in serata si troverà di fronte Rublev o Sonego, che per sua fortuna hanno oggi giocato di più.