ATP Madrid: sopravvive solo Cecchinato, gli italiani nel main draw saranno solo quattro

Piccola delusione per i colori azzuri, che dopo la bella giornata di ieri sembrava potessero aspirare almeno ad altri due posti in tabellone, per gli ottimisti anche tre. Invece la nostra punta di diamante, Lorenzo Musetti, ha perso molto male contro Carlos Taberner, 142 del mondo, uno che giocherà la sua settima partita in un tabellone pricipale ATP, la prima in un Master 1000. Difficile capire il problema, ma sei game in una partita del genere sono davvero pochi e il secondo set è stato un vero disastro. Come si dice in questi casi, imparerà, magari a non prendere sotto gamba gli avversari. Speriamo che Fognini, che sarà il prossimo avversario dello spagnolo, non faccia scherzi.

Non ce l’hanno fatta neppur Gianluca Mager e Stefano Travaglia, che però avevano di fronte avversari di caratura diversa, perché Herbert e Andujar non saranno dei fuoriclasse ma è gente che non è mai piacevole incontrare. Travaglia ha resistito a lungo contro Andujar, vincendo anche il primo set al tiebreak, ma non è riuscito ad arrivarci nel secondo, perso con un break al dodicesimo game. Il terzo set è sembrato segnato ma è stato bravo Travaglia a resistere fino a metà set, quando tre break di fila, hanno deciso la contesta. Purtroppo due erano in favore dello spagnolo. Più semplice la vicenda di Herbert, anche se non di tanto, contro Mager.

E quindi alla fine l’unico che raggiungerà Berrettini, Sinner e Fognini, sarà Marco Cecchinato, di cui c’è da lodare la voglia di continuare a sbattersi e a non piangersi troppo sopra ricordando i fasti del Roland Garros. Cecchinato ha perso il primo set contro Carballes Baena, che non è l’ultimo arrivato, e poi ha concesso appena tre game. Buon viatico per il tabellone principale, anche se El Cec è finito contro Bautista Agut, una partita che magari non è chiusa come si potrebbe pensare.

Come da tradizione si è disputata qualche partita del primo turno, e Shapovalov ha mostrato forse che la terra di Madrid non è come quella di Monte Carlo, lasciando solo 4 game a Lajovic, finalista su un masters 1000 sulla terra del principato, inutile ricordare contro chi.

Qualificazioni:

[12] F. Delbonis b. J.I. Londero 6-4 6-4
M. Giron b. [2] Y. Nishioka 6-7(3) 6-4 rit.
[WC] C. Taberner b. L. Musetti 6-4 6-2
P. Herbert b. G. Mager 7-6(4) 6-4
M. Cecchinato b. R. Carballes Baena 4-6 6-0 6-3
[10] Al. Popyrin b. [WC]A. Cazaux 7-5 7-6(0)
[13] P. Andujar-Alba b. [7] S. Travaglia 6-7(3) 7-5 6-3

Primo turno

[WC] J. Munar vs A. de Minaur
T Paul b. [WC] P. Martinez 6-4 7-5
A. Bublik b. M. Fucsovics 7-6(5) 6-3
[11] D. Shapovalov b. D. Lajovic 6-1 6-3