WTA Charleston: Jabeur torna ai quarti di finale, altra vittoria per Osorio Serrano e Fruhvirtova

Secondo quarto di finale in altrettanti tornei a Charleston per Ons Jabeur, che torna tra le migliori otto dopo aver addirittura sfiorato la semifinale nel WTA 500 della scorsa settimana.

Stavolta, nel 250 che ha sostituito il torneo cinese di Anning, la tunisina è addirittura testa di serie numero 1. Ed è una settimana per lei particolare, perché è iniziato il Ramadan, con quello che può voler dire per un’atleta professionista musulmano cercare il più possibile la ricorrenza conciliandola coi propri impegni.

Jabeur oggi ha avuto un po’ di difficoltà a inizio match contro la qualificata Alycia Parks. La ventenne, numero 479 del mondo, ha avuto un approccio più che positivo alla partita, cancellando la differenza nel ranking anche grazie a un buon atletismo ed è arrivata fino al 4-2 di vantaggio. Quando però Jabeur è entrata nel match, la partita è girata abbastanza rapidamente. Sul 4-4 perdeva il secondo turno di battuta consecutivo e dava all’avversaria la chance di chiudere il set col servizio, poi sbagliando due colpi dal 15-40 dava ossigeno alla tunisina che, arrivata a set point, chiudeva il parziale e sfruttava l’inerzia per salire rapidamente 4-0 nel secondo parziale e chiudere con 10 game consecutivi vinti.

In apertura di giornata, invece, c’è stata la nuova vittoria di Maria Camila Osorio Serrano, anche oggi protagonista di una discreta maratona. Se nel primo turno la colombiana era riuscita a rientrare da 3-5 nel terzo set contro la numero 2 del seeding Magda Linette, oggi è stata lei a rischiare la beffa nel set decisivo contro Christina McHale. La statunitense aveva la partita in pugno nel primo set e mezzo, caricando tanto la palla di top spin verso il rovescio di Osorio Serrano per allontanarla sempre più dal campo, poi dal 6-2 4-2 ha cominciato a emergere il carattere della ragazzina classe 2001 che è riuscita a rientrare nel match e a rimanere attaccata alla sua avversaria fino a strapparle la battuta per due volte quando serviva per il match e a prendersi il tie-break per 7-2.

Nel set decisivo Osorio Serrano è stata la prima a scattare e sul 3-2 e servizio dopo una serie di tre game vinti da chi era in risposta era riuscita a salvare il proprio grazie anche. Un ace sul 40-40. Tenuto comodamente il game sul 4-3, è poi stata protagonista di un finale rocambolesco. Perdeva la battuta sul 5-4 e nel 5-5 impegnava McHale in un tiratissimo game al servizio in cui perdeva il proprio dritto affossando anche con quel colpo l’unica palla break ottenuta. Scesa sotto 5-6 ha avuto un brutto inizio di tredicesimo game dove è finita sotto 0-30, si destreggiava bene sul primo punto da recuperare ma sul secondo c’era l’enorme regalo della statunitense che pur entrando col dritto su una seconda di servizio abbastanza centrale metteva la palla in corridoio. Osorio Serrano si è salvata e, come accaduto in precedenza, ha poi dominato il tie-break, chiudendo stavolta 7-1.

Domani avrà la sfida più interessante di giornata, contro Clara Tauson. Lei classe 2001, la danese nata esattamente un anno dopo (2002). Fino a metà marzo loro non avevano esperienza nel circuito WTA, adesso si ritrovano entrambe con un titolo vinto nel 2021 e con la prospettiva per una delle due di raggiungere la seconda semifinale dell’anno.

A proposito di teenager, brilla ancora la stellina di Linda Fruhvirtova. La tennista ceca, classe 2005, si è imposta 6-4 6-2 conto la diciannovenne Emma Navarro e ai quarti di finale (i primi in carriera a livello WTA) sfiderà Astra Sharma, vincente 6-4 4-6 7-5 contro Madison Brengle.

Risultati

[1] O. Jabeur b. [Q] A. Parks 6-4 6-0
A. Sharma b. [8] M. Brengle 6-4 4-6 7-5
[WC] L. Fruhvirtova b. [WC] E. Navarro 6-4 6-2
[SE] M. C. Osorio Serrano b. C. McHale 2-6 7-6(2) 7-6(1)