WTA Dubai: Trevisan cede a Garcia. Pliskova e Bencic si salvano, Bertens e Keys travolte

C. Garcia b. [LL] M. Trevisan 6-2 6-4

Il fatto che a fine partita Martina Trevisan abbia anche qualche rimpianto per non aver potuto allungare la sua presenza sul Campo 1 di Dubai è forse l’indice maggiore di una partita dove per lungo tempo è stata schiacciata dal divario di potenza tra lei e Caroline Garcia, ma la bravura nel costringere la francese a dover sempre fare qualcosa in più per mantenersi avanti nel punteggio stava quasi per aprire nuovi scenari.

Il 6-2 6-4 con cui è uscita dal campo racconta sì di un match dove l’ex top-10 ha meritato, ma vuole mettere in mostra anche il carattere dell’azzurra, che a un certo punto sotto 2-6 e 0-3 con doppio break di ritardo sembrava vicina alla doccia, e invece ha reagito e cominciato a rimanere in scia, ad allungare quando possibile gli scambi, ad avere più coraggio quando si trattava di cambiare passo col dritto e per come era la situazione dopo 40 minuti essere stata a giocarsi (in risposta) il punto sul 5-4 30-30 con una seconda palla avversaria era forse quello che si auspicava maggiormente.

Garcia ha fatto tanto male col servizio centrale, le dava spesso modo di avere palle facili per chiudere e nei momenti dove tutto funzionava pur non cercando il vincente riusciva a mandare indietro l’azzurra col dritto profondo. Trevisan, però, quando ha cominciato a giocare è stata altrettanto brava a crederci fino all’ultima palla e ha costretto Garcia, in quel punto sul 5-4 30-30, a pescare un jolly incredibile col rovescio incrociato in corsa, piazzandolo nei pressi della linea del servizio e diventando ingiocabile. Ha poi annullato un match point in uno dei vari scambi da braccio di ferro, ma sul secondo il suo rovescio ha ceduto.

Altri incontri

Giornata piena di appuntamenti a Dubai. Il Master 1000 dell’Emirato oggi vede l’esordio di tutte le big tra le prime 8 teste di serie più le altre, in un mix di grande interesse amplificato dalla tensione che Marketa Vondrousova e Cori Gauff hanno messo in campo nel loro match di apertura sul campo 2.

I momenti delicati del loro terzo set hanno oscurato anche la grande fatica di Karolina Pliskova sul campo centrale. La numero 2 del seeding è ancora molto lontana da una buona condizione, soprattutto sembra fare tanta fatica a livello psicologico nel trovare una reazione, frutto probabilmente di quella grande negatività che spesso l’ha colpita in carriera e che lei stessa ha più volte riconosciuto, fattore chiave anche nel cambio di team che dal 2018 non la vede più assieme ai coach della Repubblica Ceca. Adesso c’è Sascha Bajin con lei, che sta notando i vari problemi e il grande lavoro che c’è bisogno. Oggi, per esempio, un match che sembrava abbondantemente chiuso contro Anastasija Sevastova si è trasformato in una nuova Odissea.

Da 6-3 5-3 Pliskova non ha chiuso, si è complicata la vita. Non aveva punti gratuiti col servizio e questo si rifletteva su uno stato d’animo non sicuro. Mancati due match point, si è poi persa nel tie-break smarrendo un vantaggio di 4-1 e servizio. Soltanto a metà del terzo set è riuscita a tirarsi fuori dalle sabbie mobili, ma al prossimo turno avrà di nuovo Jessica Pegula, che le ha lasciato solo 4 game a Doha. Al momento, la situazione non sembra tanto differente.

Belinda Bencic invece ha aperto il suo torneo con un sofferto 6-4 5-7 6-4 contro Veronika Kudermetova, a dimostrazione (ennesima) però di quanto la russa le dia fastidio. Fin qui aveva vinto soltanto due dei cinque confronti e nell’ultimo, a Pechino nel 2019, dovette anche salvare tre match point. Al prossimo turno la svizzera avrà Anastasia Potapova, emersa a sorpresa con un netto 6-4 6-3 contro Madison Keys oggi in giornata completamente “no”, quasi incapace di tenere i propri turni di battuta, molto fallosa e con le traiettorie alte e ben piazzate della russa che spesso la mandavano in crisi.

Come Keys e Vondrousova, Kiki Bertens è la terza testa di serie fino a ora a uscire sconfitta. L’olandese sta cercando di rientrare dopo un intervento chirurgico al tendine d’Achille e le sue prestazioni tra Doha e Dubai fanno capire che ancora è lontanissima dal considerarsi “pronta”. La scorsa settimana ha fatto due game contro Aljona Ostapenko, oggi cinque contro la qualificata (fuori dalla top-100) Tereza Martincova, che affronterà ora Gauff agli ottavi.

Risultati

[1] E. Svitolina vs S. Kuznetsova
B. Krejcikova b. A. Ostapenko 6-3 6-1
[WC] A. Potapova b. [11] M. Keys 6-4 6-3
[6] B. Bencic b. V. Kudermetova 6-4 5-7 6-4
[4] P. Kvitova vs J. Teichmann
O. Jabeur vs [14] E. Rybakina
[WC] C. Gauff b. [12] M. Vondrousova 3-6 6-0 6-4
[Q] T. Martincova b. [5] K. Bertens 6-1 6-4
[8] I. Swiatek vs [LL] M. Doi
A. Anisimova vs [9] G. Muguruza
[15] A. Kontaveit b. S. Cirstea 6-4 7-5
[3] A. Sabalenka b. A. Cornet 6-2 6-4
C. Garcia b. [LL] M. Trevisan 6-2 6-4
S. Rogers vs [10] E. Mertens
J. Pegula b. K. Mladenovic 6-1 6-2
[2] Ka. Pliskova b. A. Sevastova 6-3 6-7(5) 6-2