ATP Miami: Musetti sconfitto da Cilic ma è come una vittoria. Ok Sonego, fuori Shapovalov

M. Cilic b. L. Musetti 6-3 6-4

Altra importante tappa nel percorso di crescita di Lorenzo Musetti, che lascia il secondo Masters 1000 della sua carriera dopo aver vinto due buone partite. Abbiamo detto tante volte che a quest’età i risultati contano fino ad un certo punto e il giudizio sulla partita va dato considerando come si sta in campo e il tipo di avversario che si affronta. In questo senso oggi Musetti ha giocato contro l’unico giocatore presente a Miami che sia mai riuscito a vincere uno Slam, nell’era di Federer, Nadal e Djokovic, e l’aver lasciato il campo solo per via di due break vale appunto una mezza vittoria. Certo c’è dispiacere per il primo set, quando forse Musetti è rimasto troppo a lungo con la testa alla due palle break non trasformate nel quinto game, ma appunto anche questo servirà. E servirà anche la precisione chirurgica di un Cilic tornato a livelli che non gli vedevamo da tempo, quando si dice la fortuna, che sornione ha giocato un secondo set nel quale sembrava voler vedere cosa succedeva e che faceva il ragazzino per poi improvvisamente piazzare la zampata quando non c’era più il tempo di recuperare. Anche qui Musetti è stato sfortunato, perché nel decimo game un nastro ha frustrato il suo ultimo tentativo, ma, ci ripetiamo, anche questo serve ad imparare. E oggi Musetti ha imparato davvero tanto.

Altri match

Andrey Rublev sta diventando un vero incubo per il povero Marton Fucsovics, battuto (netto 6-2 6-1) per la terza volta nel giro di un mese dal russo. Prima la finale di Rotterdam, poi la sfida di Dubai e oggi il tris a Miami. In mezzo ci sarebbe dovuta essere una quarta partita, il quarto di finale di Doha, poi saltato per il forfait dell’ungherese. Fuori dal torneo Denis Shapovalov, testa di serie numero 6: il canadese viene battuto in due set dal polacco Hubert Hurkacz. Il numero 26 del seeding si giocherà un posto nei quarti contro Milos Raonic, che ha eliminato col punteggio di 6-4 7-5 il francese Ugo Humbert. Nessun problema per Diego Schwartzman, l’argentino passa agli ottavi grazie alla vittoria su Adrian Mannarino: finisce 6-1 6-4.

Ottavi di finale

[5] D. Schwartzman b. [25] A. Mannarino 6-1 6-4
[17] A. Karatsev vs S. Korda
M. Cilic b. L. Musetti 6-3 6-4
[4] A. Rublev b. [29] M. Fucsovics 6-2 6-1
[26] H. Hurkacz b. [6] D. Shapovalov 6-3 7-6(6)
[12] M. Raonic b [20] U. Humbert 6-4 7-5
D.E. Galas Rivero vs [24] L. Sonego
[28] K. Nishikori vs [2]S. Tsitsipas