WTA Abu Dhabi: Turati vince ancora, Stefanini non può nulla. Esordi positivi per le quattro top-10

Bianca Turati si è conquistata una giornata in più in quel di Abu Dhabi, cogliendo oggi il primo successo in carriera in un tabellone principale WTA e salendo a tre vittorie dall’inizio della sua settimana giunta con un po’ di fortuna ma che sta facendo fruttare al massimo.

L’azzurra è l’unica tennista azzurra ad approdare al secondo turno, con purtroppo le sconfitte ieri di Martina Trevisan e Jasmine Paolini a cui ha fatto seguito quella odierna di Lucrezia Stefanini, opposta però a un’avversaria di calibro troppo più alto come Elena Rybakina.

Nella doppia sfida odierna Italia-Kazakhstan, Turati è la nota positiva. In un tabellone WTA 500, i vecchi eventi Premier, avere sorteggi fattibili da oltre il 300 del mondo è qualcosa di veramente raro e lei da qualificata poteva pescare anche la numero 4 del mondo Sofia Kenin, o la stessa Rybakina. La sorte invece l’ha abbinata a Yaroslava Shvedova, ex top-30 e giocatrice di ottima qualità ma ferma da oltre due anni per la maternità e ancora lontanissima da essere veramente competitiva. Turati ha così fatto quello che voleva, prendendo il comando del match e dilagando fino al conclusivo 6-1 6-2. Al secondo turno avrà di fronte Veronica Kudermetova, la prima top-100 (e top-50) della carriera. Tutta esperienza, in questi casi.

Stefanini, come dicevamo, non ha potuto fare granché. Rybakina, top-20, è attesa da un 2021 di spessore molto importante e per l’azzurra l’obiettivo primario era forse quello di non uscire dal campo con rimpianti o una sconfitta fin troppo pesante. Il 6-1 6-3 conclusivo per la numero 6 del seeding era francamente più che prevedibile e Stefanini ha potuto capire qualcosa del livello di una delle migliori al mondo.

Rybakina è tra le big scese in campo e capaci di chiudere la propria giornata senza perdere set per strada. Sofia Kenin e Aryna Sabalenka (numero 1 e 4) hanno chiuso con l’identico punteggio: 7-6 6-2. La bielorussa, decima vittoria consecutiva, ha salvato 5 set point e recuperato da 2-5 e servizio per Polona Hercog mentre la statunitense ha faticato un po’ ma ha concluso ugualmente contro Zhaoxuan Yang, proveniente dalle qualificazioni. Garbine Muguruza (numero 5) ha battuto Kristina Mladenovic 6-2 6-4 mentre Karolina Pliskova (numero 3) ha battuto 6-2 7-6(4) una delle tre lucky loser in campo oggi, Despina Papamichail. Elina Svitolina (numero 2) ha cominciato il torneo con un 6-4 6-3 contro Jessica Pegula mentre l’unica delle prime 8 teste di serie a lasciare il tabellone è Marketa Vondrousova, che ha perso la sfida di fino contro Su Wei Hsieh, non sfruttando il 5-4 e servizio nel set decisivo (3-6 6-3 7-6 per la giocatrice di Taipei).

Fuori a sorpresa anche Jennifer Brady, superata in rimonta da Tamara Zidansek (0-6 6-3 6-4) mentre non ha alcun problema Cori Gauff contro Ulrike Eikeri, battuta 6-0 6-1.

Risultati

[1] S. Kenin b. [Q] Z. Yang 7-6(4) 6-2
C. Gauff b. [ALT] U. Eikeri 6-0 6-1
A. Sasnovich b. [Q] A. Bondar 6-2 6-3
[5] G. Muguruza b. K. Mladenovic 6-2 6-4
[4] A. Sabalenka b. P. Hercog 7-6(5) 6-2
A. Tomljanovic b. L. Zhu 6-2 7-6(1)
[Q] K. Bondarenko b. Y. Wang 6-3 3-6 7-5
[12] K. Muchova b. D. Kovinic 6-4 6-1
Xiyu Wang b. A. Rus 6-3 3-6 6-4
[6] E. Rybakina b. [Q] L. Stefanini 6-1 6-3
S. W. Hsieh b. [8] M. Vondrousova 3-6 6-3 7-6(3)
M. Kostyuk b. [Q] L. Hradecka 6-2 6-4
T. Zidansek b. [11] J. Brady 0-6 6-3 6-4
[Q] A. Gasanova b. M. Barthel 6-2 6-4
[3] Ka. Pliskova b. [LL] D. Papamichail 6-2 7-6(4)
A. Cornet b. [LL] V. Grammatikopoulou 6-2 6-2
[Q] B. Turati b. [PR] Y. Shvedova 6-1 6-2
H. Watson b. [LL] J. Burrage 4-6 6-2 7-5
V. Zvonareva b. [Q] A. Hesse
[2] E. Svitolina b. J. Pegula 6-4 6-3