Australian Open, qualificazioni: Errani e Cocciaretto nel main draw, si realizza la favola Jones

photo credit: @Jimmie48/WTA

Saranno cinque le tenniste italiane presenti nel tabellone principale dell’Australian Open, primo torneo Slam del 2021 che comincerà eccezionalmente per quest anno l’8 di febbraio.

A Camila Giorgi, Martina Trevisan e Jasmine Paolini si aggiungeranno Sara Errani ed Elisabetta Cocciaretto, entrambe vittoriose nel loro percorso attraverso il tabellone di qualificazioni.

Per l’ex top-5 si tratta del secondo Slam consecutivo in cui riesce a centrare l’accesso al tabellone principale dopo il bel cammino al Roland Garros e l’impresa sfiorata contro Kiki Bertens al secondo turno. Oggi la romagnola ha vinto la dura battaglia contro Ana Konjuh resistendo alla rimonta della croata che nel terzo set era riuscita a risalire dallo 0-4 al 4-4, perdendo però 3-6 6-2 6-4.

Per la marchigiana invece è una nuova avventura a Melbourne Park dopo la qualificazione ottenuta nel 2020. Una vittoria molto più agevole, 6-3 6-1 contro la francese Harmony Tan, e la speranza che ci sarà questa volta un sorteggio un po’ più clemente rispetto all’anno precedente quando fu abbinata contro Angelique Kerber.

Altri incontri

Giornata nel complesso molto importante, a Dubai, per i tanti volti che accedono al tabellone principale dell’Australian Open.

Soprattutto, si realizza la piccola favola di Francesca Jones, nata con una grave malattia genetica che l’ha costretta a giocare solo con quattro dita per mano, quattro nel piede sinistro e addirittura appena tre nel detto. La britannica, classe 2000, ha demolito Jia Jing Lu 6-0 6-1 completando così il percorso che l’ha vista battere una veterana come Monica Niculescu al primo turno (6-3 6-2) e Jana Fett (7-6 2-6 6-1) al secondo. Da numero 241 del mondo, è un risultato che già varrà molte delle spese che sarà chiamata a fare in stagione e dopo essere arrivata fino al numero 31 del mondo a livello junior con tutti i suoi problemi sarà una spinta importante a continuare con l’obiettivo di raggiungere il massimo possibile malgrado la sua condizione.

Una prima volta Slam per lei e anche per Olga Danilovic, che finalmente trova la qualificazione per un main draw dopo anni di delusioni. Farà 20 anni tra una decina di giorni, ma lei fu la prima giocatrice classe 2000 a vincere un titolo WTA (Mosca 2018) e il talento è l’ultima cosa di cui ha bisogno. Ha lavorato tanto in off season assieme anche a Novak Djokovic, cercando consigli per migliorare l’aspetto mentale di un gioco che l’ha vista spesso condannarsi da sola per ogni minimo errore, frutto anche di un carattere che per chi la conosce descrive come “fuoco, proprio come il padre” (lei è figlia del grande cestista Pedrag ‘Sasha’ Danilovic).

Avanza al primo turno del main draw anche Liudmila Samsonova, che ha battuto 7-6(1) 6-2 Lesia Tsurenko. Con lei Tsvetana Pironkova (6-3 7-5 a Margarita Gasparyan) e Mayar Sherif, che ottiene una storica prima volta per l’Egitto al femminile all’Australian Open nella sua seconda apparizione Slam consecutiva.

Risultati

[1] K. Juvan b. R. Sramkova 6-2 6-1
F. Jones b. J. Lu 6-0 6-1
[3] G. Minnen b. V. Lepchenko 6-2 3-6 6-4
[17] S. Errani b. [WC] A. Konjuh 3-6 6-2 6-4
W. Osuigwe vs M. Buzarnescu
C. Burel b. M. C. Osorio Serrano 6-4 6-3
[7] T. Babos b. [20] A. K. Schmiedlova 6-2 5-7 6-2
M. Hibi vs K. Rakhimova
O. Danilovic b. A. Raina 6-2 3-6 6-1
C. Paquet b. Y. Yuan 7-6(3) 6-3
R. Marino b. M. Zanevska 6-4 7-6(9)
[18] E. Cocciaretto b. H. Tan 6-3 6-1
V. Savinykh b. [13] Y. Bonaventure 6-4 7-5
[21] T. Pironkova b. [14] M. Gasparyan 6-3 7-5
[15] L. Samsonova b. [30] L. Tsurenko 7-6(1) 6-2
[16] M. Sherif b. A. Krunic 6-1 6-2