WTA Shenzhen: fuori Bencic e Sabalenka, il torneo avrà una nuova campionessa

Sorpresa doppia a Shenzhen dove le prime due favorite del seeding sono state eliminate. Belinda Bencic ha fallito l’esordio, rimontata da una Anna Blinkova che pare essere ancora in progressione rispetto alla sua seconda parte di 2019.

La russa, classe 1998, ha portato a casa un’ottima vittoria dopo aver più volte sfiorato vittorie contro grandi giocatrici. Lo scorso anno ha fatto sudare le proverbiali 7 camicie a Naomi Osaka a New York e Madison Keys a Parigi, ha chiuso l’anno in crescendo costante e nella prima partita dell’anno nuovo ha colto lo scalpo della numero 7 del mondo.

3-6 6-3 6-3 il punteggio finale e non ci sono grandissimi demeriti della svizzera, con magari una condizione generale da perfezionare ma senza colpe vere in un risultato che la rimanda all’Australian Open, ammesso che non vorrà cercare una wild-card per avere qualche altra partita prima dello Slam di Melbourne.

Stessa cosa che penserà anche Aryna Sabalenka, incappata in una giornata piuttosto negativa nel 6-4 6-4 subito contro Kristyna Pliskova. Soprattutto perché nel match della bielorussa ci sono 11 palle break mancate su 11. Spesso la ceca, sfruttando la chela mancina, ha trovato angoli impossibili da replicare, ma alla fine il numero è comunque alto e pesa tantissimo nell’economia di una partita che la numero 2 del seeding ha cercato fino alla fine di riprendere, ma non le sono bastate le numerose occasioni avute, soprattutto quelle sul 2-3 e 3-4 nel secondo parziale, quando già era costretta a rincorrere.

Risultati

secondo turno

[7] E. Rybakina vs Y. Wang
[WC] Xiy. Wang vs [3] E. Mertens
K. Bondarenko b. [8] S. Zhang 7-6(10) 6-3
[2] A. Sabalenka b. Kr. Pliskova 6-4 6-4

primo turno

A. Blinkova b. [1] B. Bencic 3-6 6-3 6-3
Z. Diyas b. [WC] Y. Duan 6-3 6-4