Roland Garros. Safarova non si ferma più: Muguruza battuta, è semifinale!

TENNIS – ROLAND GARROS – DALL’INVIATA FRANCESCA CICCHITTI – Dopo il successo su Maria Sharapova, Lucie Safarova si è ripetuta oggi contro Garbine Muguruza, battendo la spagnola per 76(3) 63 e qualificandosi per le semifinali dello Slam Parigino. Prossima avversaria Ana Ivanovic.

Nessuno si sarebbe aspettato oggi un quarto di finale privo della detentrice del titolo della passata edizione del Roland Garros, la n.2 del mondo Maria Sharapova che qui a Porte d’Auteuil si è aggiudicata due titoli e come sappiamo, ieri è stata spodestata da una determinata Lucie Safarova, la ceca n.13 del mondo che ha battuto Masha senza nessuna pietà.
Anche oggi la Safarova ha dato prova della sua grande determinazione e di avere una gran voglia di vincere, di emergere, chissà forse perché è stata per troppo tempo all’ombra della sua connazionale e vincitrice di due Wimbledon Petra Kvitova, mancina come lei. Non meno decisa e risoluta di Lucie è stata la sua avversaria la spagnola n.20 del ranking Garbine Muguruza che ieri purtroppo ha battuto la nostra piccola Penna, aggiudicandosi un posto in quarti di finale al Roland Garros per la seconda volta di fila. Anche la Muguruza è entrata in campo battagliera e con una grande voglia di vincere, il match è stato davvero combattuto, appassionante e soprattutto molto equilibrato. Si è visto giocare un buonissimo tennis da parte di entrambe le giocatrici, nonostante il forte vento che le disturbava durante il gioco, oltre a far svolazzare oltre modo i loro gonnellini. Abbiamo visto tiri angolatissimi, profondi e potenti. Un match talmente equilibrato che nessuna delle due giocatrici ha mai perso il servizio e il primo set si è dovuto decidere al tie break: in un primo momento bilanciato sin quando la Safarova, più incisiva e determinata è riuscita a prendere le distanze ed aggiudicarsi il set per 7-6(3) in 68 minuti.
Il secondo set é iniziato con una Safarova straripante, scambi brevi tra le due giocatrici, ogni tiro della ceca era per cercare il punto vincente, riuscendoci nella maggior parte dei casi e nel secondo gioco del secondo set ha strappato il servizio alla Muguruza che però ha continuato a giocare in maniera incisiva per rimanere in partita, contro brekkando l’avversaria e ristabilendo l’ordine dei servizi. Il match continua sempre più entusiasmante ma è una volta di più la Muguruza a far trapelare una minor concentrazione, mentre la Safarova ha continuato a giocare come una schiaccia sassi, mettendo a segno punti imprendibili e prendendosi un altro break di vantaggio portandosi 4-2. Nel gioco successivo entrambe continuano a giocare a livelli altissimi ma è la mancina ad avere la meglio, tiene il servizio e si porta 5-2, sfrutta la stanchezza e la deconcentrazione dell’avversaria, mette tutte palle vincenti, chiudendo il match con uno splendido dritto lungo linea sul punteggio di 76(3) 63 in un’ora e 53 minuti. Lucie passa il turno ed accede per la prima volta in semifinale, dove incontrerà la bella Ana Ivanovic finalista a Roland Garros nel 2007 e vincitrice nel 2008.