Coppa Davis playoff: la Spagna avanza, la Gran Bretagna quasi

La giornata di sabato ha già regalato qualche verdetto importante per quello che riguarda gli spareggi. Alcune squadre, la Spagna su tutte, possono festeggiare la permanenza nel World Group con una giornata di anticipo. Insieme agli iberici hanno chiuso la serie anche l’Olanda e la Svizzera. La Gran Bretagna di Andy Murray invece è ad un passo dal raggiungimento del traguardo in Croazia, lo stesso vale per la Colombia in Giappone.

Vediamo bene i vari risultati della giornata:

SPAGNA – UCRAINA 3-0

NADAL/M. LOPEZ b. S. STAKHOVSKY/D. MOLCHANOV 62 67 63 64

Il campione degli US Open ha deciso di essere in campo per poter regalare subito il punto decisivo alla sua nazionale. Non è arrivato un nuovo successo con le dimensioni di ieri ma alla fine quello che conta è portare a casa il risultato. Così, dopo un primo set dominato, è arrivata per la prima volta una reazione degli ospiti che si è esaurita, praticamente, con la conquista del parziale al tie break. Nel terzo set è arrivato il break chirurgico del duo padrone di casa, che una volta ristabilito il vantaggio anche nel computo dei parziali ha chiuso la pratica con autorità nel quarto, contenendo il tentativo degli ospiti di rifarsi sotto e chiudendo con un break ottenuto verso il finale di gara. 3-0 per gli spagnoli che domani potranno schierare le “seconde linee” (per quanto possa essere considerata seconda linea uno come Robredo) mentre gli ucraini dovranno riprovarci il prossimo anno.

CROAZIA – GRAN BRETAGNA 1-2

C. FLEMING/A. MURRAY b. I. DODIG/A. PAVIC 63 62 67 61

Tutto abbastanza semplice per gli ospiti. Avere Murray in campo è una grande garanzia ed anche oggi il vincitore di Wimbledon ha dato in pieno il proprio aiuto. Non bastasse il n.3 del mondo, il suo compagno è uno di quelli definiti “doppista puro”, così per i croati c’è stato davvero poco da fare, ad eccezione di un set strappato come ‘contentino’ di giornata. Domani nel primo match di fronte ci saranno Murray e Dodig e per la squadra ospite sarà il primo match point per tornare nel World Group dopo un’attesa che si è protratta per tantissimi anni.

OLANDA – AUSTRIA 3-0

R. HAASE/J. ROJER b. O. MARACH/J. MELZER 46 63 64 75

Chiusa anche la sfida tra Olanda ed Austria, con il terzo punto giunto dal doppio. In quanto ad esperienza dovevano essere avvantaggiati gli austriaci, ma il duo di casa si è dimostrato più squadra e nonostante il set perso ha saputo rifarsi chiudendo al dodicesimo gioco della quarta frazione e riportando l’Olanda nel gruppo principale dopo anni di purgatorio. Tra gli austriaci invece, che dovranno ripartire dal gruppo n.1, può aver pesato anche la maratona a cui è stato costretto ieri da De Bakker.

SVIZZERA – ECUADOR 3-0

M. LAMMER/S. WAWRINKA b. E. GOMEZ/R. QUIROZ 64 63 46 67 64

Alla fine è stato tutto semplice. Alla fine lo si può dire. Ma tra ieri ed oggi, ad eccezione del singolare di Wawrinka, la formazione sudamericana ha dimostrato grande tenacia e forse un punto l’avrebbe anche meritato. Anche quest oggi si sono dimostrati aggressivi e volenterosi nonostante sul due set a zero le loro possibilità erano quasi ridotte a zero. Invece passo dopo passo hanno saputo risalire la china ed anche nel quarto set, dopo aver servito sul 5-4 in loro favore ma senza concludere, nel tie-break hanno annullato match point e dopo aver chiuso 9-7 sono saliti avanti 2-0 al quinto. A quel punto gli svizzeri si sono risvegliati e dopo aver subito ricucito lo svantaggio hanno trovato il break definitivo nella seconda metà del set, chiudendo con relativa facilità al decimo gioco e tornando nel World Group.

POLONIA – AUSTRALIA 1-2

M. FYRSTEMBERG/M. MATKOWSKI b. C. GUCCIONE/N. KYRGIOS 57 64 62 67 64

La Polonia raccoglie un punto importante, che gli permette di sperare ancora nella grande rimonta. Il duo collaudato da anni composto da Fyrstemberg e Matkowski ha saputo riaprire la serie, seppur domani l’Australia potrà far valere la superiorità che Tomic ed Hewitt hanno dimostrato nella prima giornata e riportare la propria formazione nel World Group.

GIAPPONE – COLOMBIA 1-2

R. FARAH/S. CABAL b. T. ITO/Y. SUGITA 61 62 61

Troppo collaudata e troppa affiata la coppia colombiana per permettere ai giapponesi, davvero incapaci di organizzare un gioco sul livello del duo avversario, di fare partita alla pari. Per gli ospiti ora l’opportunità di ritrovare il World Group dopo tanto tempo. Domani sarà verosimilmente decisivo il quinto singolare, dove Go Soeda dovrà riscattare la sconfitta subita in cinque set al venerdì da Giraldo.

GERMANIA – BRASILE 2-1

M. MELO/B. SOARES b. D. BRANDS/M. ERRICH 63 64 64

Tutto come previsto in Germania, dove la coppia brasiliana partiva coi favori del pronostico ed ha fatto valere la propria superiorità. La sfida tra le due rimane comunque ampiamente a favore dei tedeschi, perché anche in caso in cui Bellucci domani sorprenda Kohlschreiber, Dutra da Silva dovrebbe fare il miracolo nel quinto match contro Florian Mayer.