Ranking ATP/WTA: Badosa n. 6. Sinner di nuovo top ten

Paula Badosa

Prosegue l’ascesa inarrestabile di Paula Badosa. La spagnola, che aveva concluso la stagione passata in forte avanzamento, ha cominciato alla stessa maniera il 2022, trionfando nel “500” di Sydney. Ciò le vale un nuovo importante career high, al sesto posto del ranking WTA, tre gradini più in alto rispetto a lunedì scorso.

La ventiquattrenne nata a New York si mette alle spalle Anett Kontaveit, che si conferma settima grazie al piazzamento in semifinale nello stesso torneo, Maria Sakkari (ottava; – 2) e Iga Swiatek (nona; – 1). Da rimarcare come dodici mesi or sono, di questi tempi e sino a inizio aprile, Badosa veleggiasse ancora intorno alla settantesima posizione.

Poco oltre l’élite mondiale, migliorano i primati personali anche Elena Rybakina (12; + 1), cui basta il secondo turno a Sydney per sopravanzare Sofia Kenin, e Cori Gauff (16; + 3), semifinalista nel secondo torneo ospitato da Adelaide. Rientra fra le venti Petra Kvitova (19; + 2), mentre scivola indietro Elise Mertens (26; – 6).

Ad Adelaide si è imposta Madison Keys, che, dopo il brusco calo della settimana scorsa, recupera tantissimo, sfiorando il rientro fra le cinquanta: la statunitense mette a segno un eloquente + 36, issandosi al numero 51. Poco più in alto, la connazionale Alison Riske (46; + 11), da lei sconfitta nel match clou.

In forte discesa Ann Li (56; – 12), Serena Williams (59; – 12), Marta Kostyk (66; – 16), Shuai Zhang (74; – 14), Heather Watson (94; – 20) e Kaia Kanepi (115; – 44).

Stabili le migliori azzurre: Camila Giorgi trentatreesima e Jasmine Paolini cinquantaduesima. Oltre il centesimo posto troviamo Martina Trevisan (111; + 2), Sara Errani (121; + 2), Lucia Bronzetti (142; + 3), Elisabetta Cocciaretto (159; – 4), Lucrezia Stefanini (184; – 3) e Giulia Gatto Monticone (190; + 2).

Nel ranking ATP Andrey Rublev cede la quinta posizione a Rafael Nadal. Non è questa l’unica variazione fra i top ten, perché, dopo soli sette giorni di assenza, vi rientra Jannik Sinner, che strappa la decima piazza all’amico Hubert Hurkacz (undicesimo; – 1). Tornano dunque a essere due gli azzurri nell’élite mondiale, con Matteo Berrettini che rimane settimo.

Aslan Karatsev, impostosi a Sydney, risale cinque posti, eguagliando il career high stabilito a novembre: il russo è quindicesimo. Si riavvicina ai cento l’illustre finalista, l’ex numero uno Andy Murray, ora n. 113 (+ 22).

Bene anche i protagonisti del secondo evento in scena ad Adelaide: il francese Arthur Rinderknech (48; + 10), giunto al match clou, e il redivivo trionfatore Thanasi Kokkinakis (103; + 42), cui, però, le fatiche accumulate sono costate oggi un’immediata uscita agli Australian Open.

In netta discesa Ugo Humbert (40; – 9), Alex de Minaur (42; – 8), Benoit Paire (56; – 9), Milos Raonic (85; – 16), Steve Johnson (104; – 20) e Yoshihito Nishioka (119; – 20).

Fra gli italiani, dietro a Berrettini e a Sinner troviamo Lorenzo Sonego (26; + 1), Fabio Fognini (32; + 4), Lorenzo Musetti (60; 0), Gianluca Mager (65; – 2), Marco Cecchinato (95; + 2) e Stefano Travaglia (98; – 12).

Seguono, oltre il centesimo posto, Andreas Seppi (101; – 3), Salvatore Caruso (146; + 4), Federico Gaio (159; – 1), Alessandro Giannessi (184; 0), Franco Agamenone (189; + 1) e Flavio Cobolli (199; 0).

I top ten del ranking ATP: 1 Novak Djokovic, 2 Daniil Medvedev, 3 Alexander Zverev, 4 Stefanos Tsitsipas, 5 Rafael Nadal (+ 1), 6 Andrey Rublev (- 1), 7 Matteo Berrettini, 8 Casper Ruud, 9 Félix Auger-Aliassime, 10 Jannik Sinner (+ 1).

Le top ten del ranking WTA: 1 Ashleigh Barty, 2 Aryna Sabalenka, 3 Garbiñe Muguruza, 4 Barbora Krejcikova, 5 Karolina Pliskova, 6 Paula Badosa (+ 3), 7 Anett Kontaveit, 8 Maria Sakkari (- 2), 9 Iga Swiatek (- 1), 10 Ons Jabeur.