Australian Open: il ministro per l’Immigrazione cancella il visto di Djokovic

Il ministro per l’Immigrazione Alex Hawke ha deciso: il visto di Novak Djokovic viene nuovamente cancellato, una decisione presa “nell’interesse pubblico” si legge nel comunicato ufficiale.

Il Ministro ha quindi deciso di esercitare il suo potere, sottolineando di aver preso questa decisione prendendo “attentamente in considerazione le informazioni” fornitegli “dal Dipartimento degli Affari Interni, dall’Australian Border Force e dal signor Djokovic”.

Nel comunicato non viene però esplicitato un motivo più preciso per la decisione presa, se non un generico riferimento alle politiche adottate dal governo Morrison per proteggere le frontiere australiane, “in particolare in relazione alla pandemia da Covid-19”.

Resta da capire se il numero 1 del mondo deciderà di presentare appello e in che tempi, considerando il prossimo lunedì 17 prenderanno il via gli Australian Open (ieri è stato sorteggiato il tabellone, di cui Djokovic è la prima testa di serie).