Australian Open, italiane: Giorgi al terzo turno, si ferma la corsa di Stefanini

Camila Giorgi sfrutta l’occasione e vola al terzo turno dell’Australian Open grazie alla vittoria per 6-4 6-3 contro la qualificata Anna Karolina Schmiedlova.

Nulla da fare invece per Lucrezia Stefanini, che ha perso contro Varvara Gracheva 6-3 6-1.

Per quanto riguarda la marchigiana, è stata una partita abbastanza impegnativa dove ha avuto molti più grattacapi rispetto al tranquillo esordio contro Anastasia Pavlyuchenkova. Se la tematica rimaneva chiara e costante, con lei all’attacco, Schmiedlova faceva bene la sua parte tenendo lo scambio vivo e dandole modo di sbagliare maggiormente portandola in situazioni di tensione.

Giorgi era partita con un immediato 2-0 ma qualche errore di troppo l’ha fatta riprendere sul 2-2. Non c’è stato vero impaccio da lì in avanti, perché subito due risposte vincenti l’aiutavano a tornare a guidare e per quanto riguarda il primo set non c’è stato più problema fino al 5-4 quando si è trovata sotto 15-40, riuscendo comunque a risalire e chiudere al secondo set point. Nel parziale successivo è stata Schmieldova ad andare avanti per prima vincendo un lungo game in risposta per il 2-0, ma non ha sfruttato la vera chance di cambiare copione alla partita perdendo subito la battuta e lasciando che Camila tornasse sul 2-2. Uno scambio di break successivo è stato il preludio all’allungo decisivo dell’azzurra, che dal 3-3 ha messo insieme tre game consecutivi e ora attende Belinda Bencic, o eventualmente Claire Liu.





Nessun altro miracolo invece per Stefanini, che sulla carta poteva avere una sfida giocabile contro Gracheva, che aveva perso solo due game contro Daria Kasatkina al turno precedente. Invece la toscana non ha retto il ritmo abbastanza alto della sua avversaria dopo i primi 20 minuti di sostanziale equilibrio, raccogliendo solo quattro game.