Sinner e il ritiro da Miami: “Mi sono infortunato contro Kyrgios. Mto? Non sarebbe servito”

E’ uno Jannik Sinner comprensibilmente deluso e abbattuto quello che si è presentato in conferenza stampa a Miami dopo il ritiro nel match di quarti di finale contro Francisco Cerundolo. L’azzurro ha confermato che il forfait è arrivato a causa di una vescica: “Purtroppo è una vescica sotto il piede destro che mi è venuta durante l’ultimo game contro Kyrgios – Ha spiegato Jannik -. Ho fatto una scivolata ed è comparsa in quel momento lì. Oggi volevo provare a giocare, ma nel primo game ho fatto un’altra scivolata e la situazione è peggiorata, non riuscivo a muovermi. La scivolata è la situazione peggiore, ma anche camminando, ogni volta che viene a contatto con la scarpa mi fa male”.

Un infortunio accusato dunque nelle battute finali del match precedente: “Ricordo che nell’ultimo game mi ha fatto una palla corta, io sono arrivato sulla palla scivolando con il mio rovescio, credo sul 15-0 per me. È accaduto in quel momento lì. Oggi ho messo parecchia imbottitura nella scarpa, quando mi sono scaldato nei quattro minuti precedenti al match mi sentivo bene, ma alla prima scivolata le cose sono peggiorate e non sono stato in grado di continuare”. Sinner si è ritirato senza chiamare il fisioterapista per un trattamento: “Sapevo che non c’era niente da fare, conosco il problema, l’ho già avuto nel passato e sapevo che non si poteva far nulla. Avevamo provato anche prima della partita a fare tutto quello che si poteva, ma non è servito”.

Sui tempi di recupero l’azzurro non è sicuro: “Non so quanto ci vorrà per ricominciare a giocare, sicuramente dovrà stare fermo per qualche giorno. Potrebbe volerci una settimana per tornare in campo, ma dovremo fare qualche esame più approfondito”. Nella programmazione dell’altoatesino il prossimo torneo dovrebbe essere quello di Monte Carlo, per inaugurare la stagione sulla terra battuta, ma l’infortunio lascia qualche dubbio sulla partecipazione: “Giocare a Monte Carlo? Non lo so, spero di sì”, ha chiosato Sinner.