Australian Open: Medvedev si addormenta, nessun problema per Tsitsipas e Rublev

Prima giornata senza pubblico agli Australian Open ma il torneo procede senza scossoni, anche se in mattinata c’è stato l’improvviso calo di tensione di Daniil Medvedev, uno dei favoriti, forse quello principale anche considerate le condizioni di Djokovic e Nadal. Il russo sembrava in pieno controllo del match, avanti due set a zero e la palla per andare a servire per il match dopo aver recuperato un break nel terzo, ma Krajinovic non mollava, si attaccava alle occasioni sprecate da Medvedev e riusciva a trascinare il match al quinto. Peccato per lui che Medvedev tornasse con la testa sul match per chiudere con un secco 6-0, sfatando un piccolo tabù, visto che dopo 6 sconfitte al quinto set è arrivata la sua prima vittoria.



Pochi problemi invece per il connazionale Andrei Rublev che ha superato Feliciano Lopez in tre rapidi set. Lopez ha resistito quanto ha potuto con il suo slice di rovescio ma il quasi quarantenne spagnolo aveva poche armi contro un giocatore che è vicino all’apice della sua carriera. Bravo anzi a trascinare il primo set quasi al tiebreak ma il risultato non è mai stato in discussione e non ci si poteva certo attendere che Lopez riuscisse a rimontare una seconda volta, dopo averlo fatto col nostro Sonego.



Discorso identico, ma senza l’attenuante dell’età per Ymer, per quanto concerne Tsitsipas, che avrà apprezzato un turno tranquillo dopo la battaglia contro Kokkinakis. Il greco ha ceduto appena sei game e in un’ora e mezza è volato agli ottavi, dove si spera troverà Berrettini.



Terzo turno

[7] A. Rublev b. F. Lopez 7-5 6-2 6-3
[24] C. Ruud b. R. Albot 6-1 5-7 6-4 6-4
[PR] M. McDonald b. G. Harris 7-6(7) 6-1 6-4
[4] D. Medvedev b. [28] F. Krajinovic 6-3 6-3 4-6 3-6 6-0

[5] S. Tsitsipas b. M. Ymer 6-4 6-1 6-1
[19] K. Khachanov vs [9] M. Berrettini
[16] F. Fognini vs [21] A. de Minaur
C. Norrie vs [2] R. Nadal