Australian Open, day-7: Pennetta nei quarti! Djokovic demolisce Fognini. Impresa Ivanovic: battuta Serena Williams!

MELBOURNE, DAY-7.

Da oggi si inizia a fare sul serio, da oggi iniziano gli ottavi di finale dell’Australian Open 2014. L’Italia sfodera subito i suoi due assi: Flavia Pennetta e Fabio Fognini. Non sarà facile, soprattutto per il ligure che si troverà di fronte a Novak Djokovic. Si preannuncia invece molto lottata la sfida tra la brindisina che vorrà prendersi la sua rivincita contro Angelique Kerber, dopo la sconfitta a sorpresa nel quarto di finale degli US Open 2011.

Molto interessanti saranno anche le sfide tra Stanislas Wawrinka e Tommy Robredo e Na Li contro Ekaterina Makarova.
Intanto qui potete trovare l’ordine di gioco della settima giornata.
Qui invece il riassunto del day-6, del day-5, del day-4, del day-3, del day-2, del day-1.

SPETTACOLARE ANA IVANOVIC, ELIMINATA SERENA WILLIAMS! Incredibile! Incredibile! Ana Ivanovic ha sconfitto la favoritissima del torneo Serena Williams! Prestazione grandiosa quella della serba, che per nulla intimorita dall’avversaria ha giocato una partita perfetta dall’inizio alla fine, creando innumerevoli occasioni per far male ad una Serena non al meglio a causa di qualche problema alla schiena, ma che comunque non ha voluto arrecarsi alibi che toglierebbero meriti a una prova straordinaria dell’ex n.1 del mondo.

Perso il primo set 6-4, nel secondo Ana ha subito trovato il break di vantaggio e con bravura e un pizzico di sangue freddo non si è fatta intimorire dal rientro della statunitense, portando la sfida al terzo. Il break decisivo è giunto subito e Serena Williams non ha avuto alcuna occasione per rientrare nel match, a riprova della grande partita di Ana Ivanovic, che approda così ai quarti di finale dell’Australian Open tra la gioia del pubblico e lo stupore generale. Per il secondo anno consecutivo, Melbourne non sorride alla n.1 del mondo. La serba affronterà ora la giovane canadese Eugenie Bouchard, che ha sconfitto in rimonta la beniamina locale Casey Dellacqua, conquistando il suo primo piazzamento in carriera nei quarti di un Major.

FANTASTICA PENNETTA, È NEI QUARTI! FOGNINI STRAPAZZATO DA DJOKOVIC. La Rod Laver Arena questa notte si colorerà di azzurro. Prima a scendere in campo, all’una, è stata Flavia Pennetta. La brindisina, in un eccellente stato di forma, ha disputato un primo set di altissimo livello. La tedesca non capiva nulla e in neppure 30′ era già sotto con un pesante 6-1. Flavia è stata perfetta, cercando e trovando una lunga serie di vincenti. Nel secondo sembrava poter farla da padrone ma un finale un po’ troppo falloso è valso il pareggio della tedesca che nel set decisivo ha ripreso uno svantaggio di 3-5 ma nulla ha potuto sul 5-6, quando Pennetta ha trovato la via della vittoria e dei quarti di finale dove affronterà Na Li.

Fabio Fognini invece nulla ha potuto contro Novak Djokovic. Il serbo, imbattuto a Melbourne dal 2010, ha concesso al ligure solo cinque giochi, impartendogli una vera e propria lezione di tennis: 63 60 62 il punteggio finale. 

WAWRINKA SUPERA L’ESAME ROBREDO. Non è stata affatto una sfida semplice per Stanislas Wawrinka. Lo svizzero, che ha saltato il terzo turno favorito dal ritiro di Vasek Pospisil, aveva una grande chance di approdare per la prima volta in carriera ai quarti anche in Australia. Di fronte però c’era un giocatore galvanizzato, ritrovato, e maledettamente (per lui) forte di testa. Tommy Robredo guidava i precedenti per 6-1 ed era a caccia di un nuovo quarto di finale in uno Slam dopo quelli ottenuti a Parigi e a New York lo scorso anno, quando eliminò negli ottavi l’altro svizzero, Roger Federer.

In una partita così intensa ed equilibrata, a fare la differenza è stato un unico break in favore dell’elvetico, sul 2-1 nel primo set. Stanislas ha giocato magistralmente per tutta la partita, salvo il decimo game del secondo set dove serviva per chiudere anche il secondo parziale ma si è fatto brekkare a causa di qualche indecisione nei pressi della rete e della pressione apportata dallo spagnolo, sempre presente in campo, sempre nel vivo del gioco nonostante sul piano tecnico non ci fosse partita.

A salvare Wawrinka comunque è arrivato il primo tie-break, dove con un minibreak trovato nei primi punti gli ha poi garantito il doppio vantaggio. Il terzo set è stato ancora più equilibrato, senza l’ombra di una palla break da ambo i lati. Logica conclusione il secondo tie-break, dove lo svizzero ha sfruttato subito la chance di chiudere senza complicarsi troppo la situazione. Ora sarà rivincita tra lui e Djokovic nei quarti, dopo l’incredibile ottavo dello scorso anno chiusosi 10-8 al quinto per il serbo.

FERRER CONCEDE UN SET, BERDYCH FACILE. Dura due set la resistenza di Florian Mayer contro il numero 3 del tabellone. Il tedesco scappa avanti di un break, si fa riagguantare sul 4 pari ma riesce ugualmente a portare a casa il parziale al tie-break per 7 punti a 5. Dura lotta anche nel secondo set, che Ferrer riesce a vincere per 7-5. Da lì in poi è un assolo dello spagnolo, che si porta a casa gli altri due set con i parziali di 6-2 e 6-1. Tutto facile per Tomas Berdych, che ha liquidato il sudafricano Kevin Anderson con un agile 6-2 6-2 6-3. Nei quarti il ceco se la vedrà proprio con Ferrer.

RISULTATI ODIERNI:

– femminile:

(4) N. Li b. (22) E. Makavrova 6-2 6-0

(12) A. Ivanovic b. (1) S. Williams 4-6 6-4 6-3

(28) F. Pennetta b. (9) A. Kerber 6-1 4-6 7-5

(30) E. Bouchard b. C. Dellacqua 6-7(5) 6-2 6-0

– maschile

(2) N. Djokovic b. (15) F. Fognini 6-3 6-0 6-2

(8) S. Wawrinka b. (17) T. Robredo 6-3 7-6(3) 7-6(5)

(3) D. Ferrer b. F. Mayer 6-7(5) 7-5 6-2 6-1

(7) T. Berdych b. (19) K. Anderson 6-2 6-2 6-3