ATP Roma: troppo Zverev per Fognini, l’azzurro eliminato in due set

Alexander Zverev riporta Fabio Fognini sulla terra: dopo la grande vittoria sul numero 1 Andy Murray, il tennista azzurro crolla con un doppio 6-3 contro il tedesco.

Fabio Fognini, Internazionali BNL d'Italia 2017, Roma, 14 maggio 2017 (Monique Filippella)

[16] A. Zverev b. F. Fognini 6-3 6-3

La furia di Zverev si abbatte su Fognini, quella di quest’ultimo su se stesso. Si consuma in un’ora e diciannove l’eliminazione del beniamino di casa, sostenuto a gran voce da un gremito Campo Centrale, nel terzo turno degli Internazionali BNL d’Italia 2017. 6-3 6-3 il punteggio finale di un incontro mai in discussione: troppo più centrata la rising-star tedesca, brava ad impostare subito il match sui binari a lui più congeniali.

D’altronde, i ritmi sono molto alti e favoriscono le sassate di Sascha, bravo a cogliere le occasioni non appena Fognini – di certo meno ispirato rispetto all’esordio – accorcia. Così arriva il break al quarto gioco e Zverev ne approfitta per dominare con il servizio: 6-3 senza patemi.

Fognini, che nel frattempo viene redarguito con un warning dall’arbitro Layhani per delle proteste, non trova la forza per gettarsi il brutto inizio alle spalle e si lascia andare: lamenti, racchette che volano e poca attitudine permettono al sempre pronto Zverev di scivolare sul 4-0. Il Centrale prova a spingerlo quando, con un moto d’orgoglio, l’azzurro riesce a recuperare uno dei due passivi issandosi fino al 5-3, ma una nuova sfuriata di Zverev chiude definitivamente il conto. Sascha che può dunque sorridere e pensare al prossimo duello, quando incrocerà uno tra Berdych e Raonic.

Termina invece la corsa di Fognini, tra il rammarico per la brutta prestazione di oggi e la consapevolezza di poter pensare a ciò che più è importante: tra pochissimo, infatti, il ligure raggiungerà Flavia Pennetta a Barcellona per assistere alla nascita del loro primo figlio.