Davis Cup, la Russia completa il lavoro: battuta in finale la Croazia

La Russia, dopo 15 anni di attesa, torna ad alzare la “mitica” insalatiera d’argento. La Coppa Davis, che ha cambiato formula dal 2019 e che lo scorso anno si è “fermata” causa Covid-19, ha visto trionfare il team guidato da Daniil Medvedev e Andrey Rublev e “completato” da Aslan Karatsev e Karen Khachanov.

Nella finale odierna, disputata sul veloce indoor della Madrid Arena, i russi hanno piegato per 2-0 la Croazia. Dopo il successo in due set di Rublev contro Borna Gojo, il leader della Russia, ovvero Medvedev, attualmente numero 2 del ranking Atp, ha battuto Marin Cilic col punteggio di 7-6 (7) 6-2. Ininfluente, quindi, il doppio conclusivo dell’incontro. Sia i russi che la Croazia andavano a caccia della terza affermazione nella storia della Davis. L’ultima gioia della Croazia risale a tre anni fa; la Russia invece non sollevava l’insalatiera d’argento al cielo dal 2006.