Il Coronavirus blocca Murray: forfait agli Australian Open

Niente Australian Open per Andy Murray.

E’ lo stesso scozzese ad annunciarlo dopo l’impossibilità di trovare una soluzione che gli consentisse di recarsi a Melbourne dopo la positività al coronavirus.

“Abbiamo provato a individuare un modo che mi permettesse di fare una quarantena fattibile ma non è stato possibile, sono distrutto, adoro l’Australia e l’Open”, il rammarico di Murray, al quale sarebbe stata concessa una wild-card.

L’ex numero 1 del mondo era risultato positivo lo scorso 14 gennaio, avrebbe dovuto volare a Melbourne con un volo charter nelle successive 36 ore ma invece è stato costretto a restare in quarantena e in isolamento nella sua casa di Londra.