Ranking ATP/WTA: Jabeur n. 6. Tsitsipas supera Nadal

Ons Jabeur

La seconda finale consecutiva in un “1000” e il nuovo career high nel ranking WTA. A Roma Ons Jabeur non è riuscita a conquistare il titolo, come le era accaduto la settimana precedente a Madrid, ma esce dal torneo capitolino con la consapevolezza di essere attualmente, quanto meno sul rosso, la prima alternativa alla regina Iga Swiatek.

Grazie al raggiungimento del match clou, la tunisina guadagna una posizione, divenendo sesta e mettendo ormai nel mirino la top five, distante appena 66 punti (4380 a fronte dei 4446 di Anett Kontaveit).

Alle sue spalle, risale la semifinalista Aryna Sabalenka, settima (+ 1), mentre perde qualcosa Karolina Pliskova (ottava; – 2), cui è uscita dal conteggio la finale dell’anno scorso.

Tra le prime venticinque si segnalano i primati personali della canadese Leylah Fernandez (17; + 1), pur uscita al secondo round, e della svizzera Jil Teichmann (24; + 5), giunta nei quarti, oltre al recupero di Daria Kasatkina (20; + 3), fermatasi con rimpianti (non ha concretizzato un matchpoint con Jabeur) al penultimo atto.

Più in basso, crescono pure Mayar Sherif (50; + 12) e Claire Liu (92; + 26), vincitrici rispettivamente dei “125” di Karlsruhe e Parigi, nonché Xinyu Wang (75; + 14), che ha conquistato il titolo nel “100+H” di La Bisbal d’Empordà. Continua il recupero di Bianca Andreescu (72; + 18), nei quarti al Foro Italico, mentre scivola indietro Petra Martic (70; – 23).

Fra le italiane, guida sempre Camila Giorgi (29; + 1). La marchigiana precede Jasmine Paolini (57; – 2), Lucia Bronzetti (83; – 4), Martina Trevisan (85; – 3), Lucrezia Stefanini (157; – 3), Elisabetta Cocciaretto (159; 0) e Sara Errani (160; – 2).

Nel ranking ATP, sempre guidato dall’ora sei volte trionfatore al Foro Novak Djokovic, la novità più rilevante è il quarto posto strappato dal finalista Stefanos Tsitsipas al campione uscente Rafael Nadal, eliminato negli ottavi, complice un infortunio. Lo scorso agosto, il greco è già stato sul gradino più basso del podio.

Grazie al percorso che lo ha condotto fino al penultimo atto, torna ottavo (+ 2) Casper Ruud. Il norvegese si inverte di posizione con Matteo Berrettini (decimo; – 2), purtroppo ancora fermo ai box: il romano ha già annunciato che non sarà al via nemmeno al Roland Garros.

Tra gli azzurri, recupera lievemente terreno Jannik Sinner, che, grazie al piazzamento nei quarti, opera il controsorpasso su Hubert Hurkacz al dodicesimo posto. Accusa, invece, un prevedibile calo Lorenzo Sonego, cui è “scaduta” la semifinale capitolina di dodici mesi or sono: il torinese è trentacinquesimo (- 7). Tra i cento figurano inoltre Fabio Fognini (52; + 5) e Lorenzo Musetti (57; – 6).

Oltre la soglia troviamo Gianluca Mager (119; – 8), Stefano Travaglia (121; – 8), Marco Cecchinato (134; – 12), Andreas Seppi (137; 0), Flavio Cobolli (153; – 3), Franco Agamenone (155; – 2), Gian Marco Moroni (166; + 1), Alessandro Giannessi (173; – 3), Federico Gaio (184; + 2), Thomas Fabbiano (187; + 1) e Luca Nardi (200; + 1). Escono dai duecento Lorenzo Giustino (205; – 9) e Salvatore Caruso (207; – 16); vi si avvicina Giulio Zeppieri (215; + 12), che a Roma ha superato le qualificazioni.

Per il resto, fra i primi cinquanta, risale il cileno Cristian Garin (36; + 9), giunto nei quarti, e segnano i nuovi record personali Botic van de Zandschulp (29; + 3), Jenson Brooksby (34; + 4), Holger Rune (40; + 2), Francisco Cerundolo (44; + 5) e Marcos Giron (49; + 11), quest’ultimo negli ottavi da lucky loser.

Forte ascesa per Daniel Altmaier (54; + 12), impostosi nel Challenger di Heilbronn, e Quentin Halys (86; + 14), finalista a Bordeaux. In risalita Alexei Popyrin (103; + 24), vincitore del torneo francese, mentre cala nettamente Federico Delbonis (62; – 23).

I top ten del ranking ATP: 1 Novak Djokovic, 2 Daniil Medvedev, 3 Alexander Zverev, 4 Stefanos Tsitsipas (+ 1), 5 Rafael Nadal (- 1), 6 Carlos Alcaraz, 7 Andrey Rublev, 8 Casper Ruud (+ 2), 9 Félix Auger-Aliassime, 10 Matteo Berrettini (- 2).

Le top ten del ranking WTA: 1 Iga Swiatek, 2 Barbora Krejcikova, 3 Paula Badosa, 4 Maria Sakkari, 5 Anett Kontaveit, 6 Ons Jabeur (+ 1), 7 Aryna Sabalenka (+ 1), 8 Karolina Pliskova (- 2), 9 Danielle Collins, 10 Garbiñe Muguruza.