Ranking ATP/WTA: balzi Paolini e Trevisan! Krejcikova top five

Le due azzurre, vincitrici rispettivamente della prova WTA di Portorose e dell’ITF di Valencia, entrano fra le prime settanta. La ceca sale al n. 5, Swiatek n. 6

Martina Trevisan e Jasmine Paolini

Quella appena conclusa è stata una settimana ricca di soddisfazioni per il tennis italiano femminile, e ciò si riflette ovviamente nel ranking WTA diramato oggi. Dietro alla leader Camila Giorgi, trentanovesima (- 3), balza infatti Jasmine Paolini, che a Portorose ha conquistato il primo titolo nel Tour maggiore. La lucchese guadagna ben ventitré posizioni, issandosi fino alla numero 64, di gran lunga suo nuovo primato personale.

E non è finita, perché subito dietro migliora se stessa anche Martina Trevisan: grazie al successo nella prova ITF da ottantamila dollari di Valencia, la fiorentina sale al n. 66 (+ 13). Per il nostro movimento rosa vi sono dunque grandi segnali di risveglio: il periodo buio, nel quale si era addirittura rischiato di non avere più rappresentanti tra le cento, appare definitivamente alle spalle.

Dietro a Sara Errani (106; + 4) e a Elisabetta Cocciaretto (140; – 3), si fa largo inoltre Lucia Bronzetti, che, con i quarti raggiunti a Portorose dalle qualificazioni, ottiene il proprio record: n. 148 (+ 19). Seguono Giulia Gatto Monticone (197; + 3) e Lucrezia Stefanini (199; + 6): quest’ultima entra per la prima volta tra le duecento.

Si verificano movimenti anche nella top ten. Il contemporaneo calo di Sofia Kenin (settima; – 1) e Naomi Osaka (ottava; – 3), che due anni fa si erano imposte rispettivamente a Guangzhou e a Osaka, regala il nuovo best ranking alle ultime due vincitrici del Roland Garros: Barbora Krejcikova (quinta; + 2) e Iga Swiatek (sesta; + 2).

Fra le prime trenta migliorano i rispettivi career high anche Maria Sakkari (12; + 1), Elena Rybakina (16; + 1), Ons Jabeur (17; + 1), la fresca vincitrice degli US Open Emma Raducanu (22; + 1) e Jessica Pegula (23; + 2).

In ascesa pure Alison Riske (32; + 6), finalista in Slovenia, Clara Tauson (52; + 18), trionfatrice a Lussemburgo, e Saisai Zheng (83; + 11), impostasi nella prova ITF da sessantamila dollari di Caldas da Rainha, in Portogallo.

Netto calo per Simona Halep (14; – 3), Marketa Vondrousova (43; – 8), Danka Kovinic (80; – 17), Johanna Konta (81; – 15) e Svetlana Kuznetsova (89; – 13).

Nulla si muove nei piani alti del ranking ATP, con il circuito maggiore fermo per la Coppa Davis. Tra i primi cento spiccano i balzi in avanti di Benjamin Bonzi (61; + 15) e James Duckworth (65; + 15), vincitori rispettivamente dei Challenger di Rennes e Istanbul.

Stabili i migliori italiani: Matteo Berrettini è settimo, Jannik Sinner quattordicesimo, Lorenzo Sonego ventiquattresimo, Fabio Fognini trentaduesimo, Lorenzo Musetti cinquantasettesimo.

Seguono Gianluca Mager (78; – 12), Marco Cecchinato (83; + 1), Andreas Seppi (87; + 1) e Stefano Travaglia (98; + 1). Entro la duecentesima posizione figurano inoltre Salvatore Caruso (124; + 1), Federico Gaio (157; 0) e Alessandro Giannessi (182; – 8).

I top ten del ranking ATP: 1 Novak Djokovic, 2 Daniil Medvedev, 3 Stefanos Tsitsipas, 4 Alexander Zverev, 5 Andrey Rublev, 6 Rafael Nadal, 7 Matteo Berrettini, 8 Dominic Thiem, 9 Roger Federer, 10 Casper Ruud.

Le top ten del ranking WTA: 1 Ashleigh Barty, 2 Aryna Sabalenka, 3 Karolina Pliskova, 4 Elina Svitolina, 5 Barbora Krejcikova (+ 2), 6 Iga Swiatek (+ 2),  7 Sofia Kenin (- 1), 8 Naomi Osaka (- 3), 6 9 Garbiñe Muguruza, 10 Petra Kvitova.