Ranking ATP/WTA: Kvitova top ten, Pliskova out. Bene Giorgi e de Minaur

Avvicendamento fra tenniste ceche nell’elite mondiale: Petra rimpiazza Karolina. Camila, semifinalista a Eastbourne, risale al n. 62. L’australiano, trionfatore in Inghilterra, è n. 15

Petra Kvitova e Karolina Pliskova

Kvitova in, Pliskova out. L’edizione odierna del ranking WTA registra un avvicendamento tra giocatrici ceche all’interno della top ten. A salutare l’elite mondiale è Karolina Pliskova, che a Eastbourne, da campionessa uscente, è stata eliminata al debutto. La ventinovenne di Louny scivola al tredicesimo posto (- 3), uscendo dalle prime dieci dopo una permanenza ininterrotta di 230 settimane, che durava dal settembre 2016, essendo stata anche in vetta tra luglio e settembre del 2017.

Risale in decima posizione, guadagnandone due, la sua connazionale Petra Kvitova, che mette a frutto il piazzamento in semifinale a Bad Homburg. Davanti a Karolina figurano anche Belinda Bencic, stabile all’undicesimo posto, e Garbine Muguruza, dodicesima (+ 1).

Il balzo più rilevante della settimana lo compie Jelena Ostapenko: l’ex regina del Roland Garros, tornata al successo in quel di Eastbourne, risale nove gradini divenendo trentaquattresima. Bene anche Katerina Siniakova (64; + 12), finalista a Bad Homburg.

Ancor più della ceca guadagna posizioni Camila Giorgi (62; + 13), brava a raggiungere le semifinali in Inghilterra partendo dalle qualificazioni, nonché sfortunata a doversi ritirare nel match che la opponeva ad Anett Kontaveit.

Fra le italiane, dietro alla marchigiana abbiamo Jasmine Paolini (88; + 1) e Martina Trevisan (98; 0). Seguono Sara Errani (105; + 1), Elisabetta Cocciaretto (108; +2, career high) e Giulia Gatto Monticone (173; + 1).

Nulla si muove nella top ten del ranking ATP. Poco dietro spicca il + 3 messo a segno da Alex de Minaur, che a Eastbourne ha conquistato il primo titolo sull’erba: l’australiano sale al quindicesimo posto, ottenendo il nuovo career high.

Più in basso, in ripresa Sam Querrey (54; + 6), finalista a Maiorca. Salgono anche Soonwoo Kwon (71; + 6) e Ilya Ivashka (79; + 8), rispettivamente in semi e nei quarti a Eastbourne, il primo da lucky loser, il secondo da “regolare” qualificato.

Tutti stabili i migliori azzurri: Matteo Berrettini n. 9, Jannik Sinner n. 23, Lorenzo Sonego (finalista a Eastbourne) n. 27, Fabio Fognini n. 31. Alle spalle dell’attuale quartetto di big troviamo Lorenzo Musetti (63; – 5), Gianluca Mager (77; + 1), Marco Cecchinato (86; – 2), Stefano Travaglia (88; – 2), Andreas Seppi (90; + 5 con i quarti a Eastbourne da lucky loser) e Salvatore Caruso (96; + 1).

Entro la duecentesima posizione figurano inoltre Federico Gaio (145; 0), Alessandro Giannessi (163; + 2), Paolo Lorenzi (165; + 2), Thomas Fabbiano (183; – 21) e Roberto Marcora (194; 0). Da segnalare il balzo in avanti compiuto da Gian Marco Moroni (218; + 39) grazie al titolo ottenuto nel Challenger di Milano.

I top ten del ranking ATP: 1 Novak Djokovic, 2 Daniil Medvedev, 3 Rafael Nadal, 4 Stefanos Tsitsipas, 5 Dominic Thiem, 6 Alexander Zverev, 7 Andrey Rublev, 8 Roger Federer, 9 Matteo Berrettini, 10 Roberto Bautista Agut.

Le top ten del ranking WTA: 1 Ashleigh Barty, 2 Naomi Osaka, 3 Simona Halep, 4 Aryna Sabalenka, 5 Elina Svitolina, 6 Sofia Kenin, 7 Bianca Andreescu, 8 Serena Williams, 9 Iga Swiatek, 10 Petra Kvitova (+ 2).