WTA Doha: Keys, rientro dirompente. Bencic travolta (e stanca). Pavlyuchenkova affronterà Kvitova

photo credit: @Jimmie48/WTA

Si completa il primo turno del WTA 500 di Doha e il day-2 nell’Emirato è abbastanza privo di emozioni, con tante partite lisce e dai risultati netti.

In più c’è anche un po’ di amarezza perché l’ultimo match di giornata senza Amanda Anisimova, costretta ieri al ritiro dopo una caduta che le ha girato la caviglia, ha spezzato la sessione serale che dopo Madison Keys contro Belinda Bencic figura adesso Saisai Zheng contro la lucky loser Misaki Doi.

Proprio la sfida tra la statunitense e la svizzera poteva essere il piatto forte di giornata, per il ritorno di Keys in campo dopo sei mesi contro una giocatrice reduce da una bella settimana con la finale di Adelaide. Il problema però è stata proprio la lunga settimana giocata da Bencic nel South Australia, con la finale il sabato sera (ora di Adelaide) il volo il giorno dopo e le 13 ore di viaggio per raggiungere Doha con un solo giorno a disposizione per ambientarsi prima di essere in campo.

Le difficoltà e la stanchezza della svizzera sono emerse quasi subito, con un inizio dove scivolava indietro di un break e si manteneva a distanza complice anche la potenza e la rapidità di gioco che dettava l’avversaria. Le mancava forza nelle gambe, e soprattutto dal lato destro sembrava costantemente in difficoltà, colpendo scomposta, non in grado di contrastare le palle che arrivavano da una Keys che oltretutto sembrava non accettare scambi oltre i cinque colpi e ha cercato il più possibile di rendere la sfida rapida. Sul 5-3 non ha chiuso, con qualche errore di troppo, e sul 5-4 Bencic ha provato a raggiungere la parità rientrando da 0-30, ma una Keys comunque senza troppe misure ha sempre deciso lo scambio e alla fine ha sfondato, prendendosi il set e mettendo un mattone fondamentale sull’esito finale. Nel secondo parziale, dopo qualche equilibrio nei primi turni di battuta, l’ex top-10 ha preso il largo salendo 3-1 e confermando il break sul 4-1 ha poi avuto vita molto facile a chiudere. Domani sarà di nuovo in campo e avrà di fronte Maria Sakkari, ieri vincitrice 6-0 6-3 contro Mayar Sherif.

Quasi tutte le altre partite di giornata sono state se possibile ancor più nette. Si sono scoperte le avversarie agli ottavi di Petra Kvitova e Karolina Pliskova. Per la numero 4 del seeding c’è Anastasia Pavlyuchenkova, che si è imposta 6-2 6-3 contro Kristyna Pliskova mentre Karolina, numero 2, avrà Ons Jabeur che ha rifilato un doppio 6-2 ad Anna Blinkova.

L’unica parentesi diversa è la vittoria 7-6(7) 7-6(5) di Laura Siegemund contro Elena Rybakina. A emergere, forte, è il distacco tra la condizione mentale della kazaka di adesso rispetto a un anno fa. La pausa per il lockdown di marzo ha distrutto una fase in cui stava racimolando vittorie su vittorie, ed era lanciata verso la top-10. Nella trasferta in Medio Oriente tra Doha e Dubai otteneva una finale proprio in quest ultimo luogo venendo sconfitta solo 7-6 al terzo contro Simona Halep e perdeva molto raramente partite dove non era favorita. Oggi la situazione è più complicata: sta mancando fiducia e ci sono forse più pensieri e più dubbi, mancano le stesse sensazioni in campo, e tutto sembra essersi inceppato. La partita odierna nello specifico era anche a rischio, perché alla tedesca riesce molto bene il contrattacco, come far muovere il gioco per evidenziare il punto dove forse Rybakina è più lacunosa (lo spostamento) e ha necessaria faccia tosta per scovare punti deboli, come oggi Rybakina sulla propria seconda palla, e affondare il coltello nella piaga ogni volta che poteva.

Rybakina ha cercato di venirne fuori, ha fatto vedere buone cose e discreto carattere rientrando da un doppio break di ritardo nel primo set, da 3-5 e due match point nel secondo, ma quando si è trattato di mettere la freccia nel tie-break è naufragata in entrambi i parziali. Nel primo ha anche avuto set point col servizio, sul 6-5, ma non è entrata la prima. Nel secondo è sempre rimasta dietro e alla fine, al quarto match point, Siegemund si è imposta e domani affronterà Victoria Azarenka.

Risultati

S. Zheng vs [LL] M. Doi
[Q] L. Siegemund b. E. Rybakina 7-6(7) 7-6(5)
M. Keys b. [6] B. Bencic 6-4 6-1
A. Pavlyuchenkova b. [Q] Kr. Pliskova 6-2 6-3
[Q] J. Pegula b. Q. Wang 6-3 6-1
[Q] O. Jabeur b. A. Blinkova 6-2 6-1