Simona Halep: “Non mi opererò al ginocchio

Leggi tutte le conferenze stampa da Melbourne.

Lei ha giocato alla grande. Da parte tua, ti sei sentita un po’ sotto il tuo livello standard?
Sicuramente lei ha giocato bene, ad un livello altissimo. Io avevo male a un ginocchio. Nel secondo set avevo molta difficoltà a muovermi, ma lei ha meritato di vincere. È stata aggressiva, colpendo la palla con molta forza.

Pensi che avresti potuto ritirarti prima del torneo o hai pensato che comunque fossi pronta per giocare?
No, non ho mai pensato di ritirarmi, non fa parte di me. Ci ho provato. Ho preso degli anti infiammatori nei giorni scorsi e prima del match. Ma quando hai la tensione della partita, di una partita ufficiale, con la pressione, diventa più difficile. Quindi avevo un dolore molto forte, e non ho potuto fare ciò che volevo.

Quando hai cominciato a sentire il dolore?
A Singapore, la prima volta. Ogni giorno avevo male, ma durante la pausa andava bene, non sentivo quasi nulla.
Poi, in Cina, alla prima partita, alla fine, è tornato. Da lì ogni giorno ho avuto dolore. Non come oggi, però. Oggi sul 5 a 3 è cominciato, durante un punto ho sentito il ginocchio molto rigido.

Quale ginocchio ti fa male?
Il sinistro.

Ti opererai?
No, operazione no. Farò una risonanza magnetica, poi credo riposo e fisioterapia.

Quando pensi di poter tornare? Pensi che sarà un problema per i prossimi tornei? Ritieni di doverti fermare?
Potrei, forse. Ma ora non ne sono sicura. Devo sentire i medici. Fare la risonanza. Probabilmente si, avrò bisogno di fermarmi un po’, per farlo recuperare e tornare al meglio, perché é difficile giocare con il dolore e le ginocchia sono importanti. Quindi devo stare attenta.