WTA Eastbourne: Giorgi torna in semifinale, sfiderà Ostapenko. Kvitova, rivincita contro Haddad Maia

Come nel 2021, Camila Giorgi raggiunge la semifinale nel WTA 500 di Eastbourne, classico torneo che fa da anteprima allo Slam su erba di Wimbledon.

La marchigiana, dodicesima testa di serie, si è liberata con molta facilità della lucky loser Viktorija Tomova.

6-2 6-1 il punteggio finale di una partita che ben presto si è trasformata in una sorta di esibizione per l’enorme differenza di qualità tra le due giocatrici con la bulgara che dopo la fortuna di un ripescaggio al secondo turno (per il forfait di Anett Kontaveit, numero 2 del tabellone e finalista nel 2021) e le rimonte contro Shelby Rogers e Kirsten Flipkens, oggi non aveva armi per contrastare l’azzurra.

Nel 2021 Giorgi perse contro Kontaveit in una semifinale conclusasi già sul 5-4 per l’estone nel primo parziale e Camila costretta al ritiro. Domani, per lei, ci sarà Aljona Ostapenko. La campionessa in carica si è imposta altrettanto nettamente contro Anhelina Kalinina per 6-3 6-2.

L’altra semifinale vedrà di fronte una ritrovata Petra Kvitova e la “solita” Beatriz Haddad Maia di queste ultime settimane. La ceca è alla prima semifinale addirittura dallo scorso settembre, a Ostrava, e l’ha ottenuta battendo 6-3 6-4 Harriet Dart. La brasiliana, vincitrice a Nottingham e Birmingham, oggi ha potuto beneficiare di una giornata di pausa visto il ritiro per problemi al gomito destro di Lesia Tsurenko.

Ritiro, in doppio, anche per la coppia formata da Serena Williams e Ons Jabeur. Dopo i due successi precedenti hanno lasciato strada per la finale ad Aleksandra Krunic e Magda Linette per un forfait della numero 3 del mondo (in singolare) che ha lamentato un piccolo fastidio al ginocchio e non vuole correre alcun rischio per lo Slam su erba, soprattutto dopo il fallimento clamoroso di Parigi quando perse al primo turno, proprio contro Linette.