ATP Monte Carlo: Sinner e Musetti agli ottavi a braccetto, fuori Sonego

[9] J. Sinner b. [Q] E. Ruusuvuori 7-5 6-3

L. Musetti b. [6] F. Auger-Aliassime 6-2 7-6(2)

Ci sono due italiani agli ottavi del Masters 1000 di Monte Carlo: i due baby azzurri Jannik Sinner e Lorenzo Musetti vincono i loro rispettivi match e per la prima volta giocheranno il terzo turno al Country Club. Sinner ha spazzato via i dubbi sulle sue condizioni fisiche dopo il piccolo problema addominale accusato contro Coric. “Sto bene” aveva detto subito dopo il match, ma le rassicurazioni più importanti sono arrivate sul campo, con una vittoria in due set sul finlandese Ruusuvuori che tanto lo aveva messo in difficoltà a Miami. L’altoatesino ha superato indenne un primo set a corrente alternata: si è trovato sotto 3-1, ha recuperato il break ed è andato lui in vantaggio salvo farsi riprendere. Sul 5-5 ha approfittato di un Ruusuvuori fuori giri per l’allungo decisivo e da lì la sua prestazione si è fatta più solida. Nel secondo set decisivo il break nel terzo gioco e le due palle del contro break salvate nel game successivo. Da lì in poi Sinner non ha più rischiato e ha chiuso per 6-3 ottenendo il pass per il terzo turno.

Vittoria di prestigio per Musetti, che per la seconda volta ottiene lo scalpo di un top 10: a cadere sotto il gioco creativo e spettacolare del carrarino è Felix Auger-Aliassime, in un momento tutt’altro che esaltante. Il canadese è alla terza sconfitta consecutiva all’esordio in un 1000 e continua ad avere gravi difficoltà nell’esprimere un tennis di alto livello sulla terra battuta. Dopo il ko contro Molcan a Marrakech stavolta è Musetti a mandarlo in tilt con una varietà di soluzioni che il numero 9 del mondo non possiede. L’azzurro ha dominato il primo set e ha tenuto botta nel secondo, quando il canadese ha cercato di mettergli più pressione. Il tennis del 19enne toscano ha esaltato il pubblico del Centrale, tutto schierato per lui. Agli ottavi Lorenzo Musetti affronterà Diego Schwartzman: proprio l’argentino fu il primo top 10 battuto dall’italiano, un anno fa nel torneo di Acapulco. Stavolta le condizioni saranno completamente diverse ma Musetti ha le armi per mettere in difficoltà il numero 16 del mondo.

L. Djere b. [16] L. Sonego 6-4 6-4

Finisce al secondo turno il Masters 1000 di Monte Carlo di Lorenzo Sonego, eliminato in un’ora e 40 minuti da Laslo Djere. Il serbo vince 6-4 6-4 e per la prima volta batte il torinese sulla terra battuta dopo averci perso tre volte su tre, l’ultima pochi mesi fa a Rio de Janeiro. La conferma del pessimo momento di forma di Sonego, che battendo Ivashka al primo turno ha messo fine alla striscia di 5 sconfitte consecutive ma evidentemente è ancora lontano dal livello espresso nel 2021. A pesare tantissimo nella sfida odierna è stata la partenza ad handicap dell’azzurro, sotto 0-4 dopo pochi minuti. Djere si è portato sul 5-1, Sonego ha recuperato uno dei due break di svantaggio ma è servito solo a rendere il punteggio meno pesante. Molto più equilibrio nel secondo set, Sonego ha diminuito il numero dei gratuiti e spinto dal tifo degli italiani sugli spalti ha fatto partita pari fino al nono game. Sul 4-4 un paio di risposte profonde di Djere e gli errori dell’azzurro hanno portato al break decisivo. L’ultimo treno per Sonego è passato nel game finale, in cui il piemontese non ha sfruttato due palle del contro break arrendendosi al primo match point. A sfidare Tsitsipas negli ottavi sarà quindi Djere, Sonego invece volerà a Barcellona per partecipare al 500 al via lunedì.