ATP Monte Carlo: Alcaraz è umano, battuto da Korda. Vincono Zverev e Rublev

Subito dopo il sorteggio del tabellone di Monte Carlo gli occhi sono andati al primo quarto di finale della parte alta, con il possibile Djokovic-Alcaraz a catturare l’attenzione.

E invece per vedere uno contro l’altro il numero 1 del mondo e il nuovo baby fenomeno bisognerà attendere: né Nole né Carlos Alcaraz giocheranno nei quarti del Masters 1000 del Principato. Dopo il ko di ieri del serbo, oggi è toccato allo spagnolo salutare il torneo, battuto in tre set da un bravissimo Sebastian Korda. Lo statunitense vince 7-6(2) 6-7(5) 6-3 in più di tre ore, si prende la rivincita della finale delle Next Gen Finals di Milano e riporta Alcaraz a una dimensione più “umana”. Korda ha saputo gestire meglio le difficoltà causate dal vento, mentre il vincitore di Miami è apparso molto impreciso e non esplosivo come suo solito. “Non è facile abituarsi a giocare sulla terra battuta – ha detto Alcaraz dopo la sconfitta -. Sebastian è un grande giocatore e le condizioni di oggi erano molto complicate”.

“Sono deluso ma è solo una sconfitta, non è la morte. Adesso tornerò ad allenarmi e mi concentrerò sui prossimi tornei”, ha chiosato Alcaraz dando appuntamento al 500 di Barcellona. Lo spagnolo non è l’unica testa di serie a finire ko al secondo turno: eliminato anche il britannico Cameron Norrie, battuto dal finalista dell’edizione del 2017 Albert Ramos-Vinolas. Si salva, seppur con qualche difficoltà, Hubert Hurkacz, che regola in tre set Pedro Martinez; prosegue l’ottimo momento di David Goffin, alla settima vittoria consecutiva: il belga batte in due set Daniel Evans, semifinalista lo scorso anno. Altra partita faticosa per Taylor Fritz, già duramente impegnato contro la wild card monegasca Lucas Catarina e oggi vincitore al terzo su Marin Cilic. Avanzano agli ottavi Casper Ruud (vinto il derby scandinavo con Holger Rune) e Diego Schwartzman (successo su Fucsovics). Si ritira sul 4-3 del terzo set Alexander Bublik, il Kazakistan lascia strada a Pablo Carreno Busta.

Inizia con una vittoria in meno di un’ora e mezza il cammino di Sascha Zverev, numero 2 del seeding. Il tedesco si è sbarazzato dell’argentino Federico Delbonis 6-1 7-5 dominando il primo set e rimontando per due volte un break di svantaggio nel secondo. Monte Carlo è l’unico 1000 sul rosso che Zverev non ha ancora vinto e in generale non ha mai brillato nel Principato (solo una semifinale nel 2018). Questa può essere un’edizione particolarmente importante perché in caso di successo finale il tedesco si porterebbe a soli 235 punti dalla prima posizione mondiale occupata da Djokovic, entrando a tutti gli effetti nella lotta per il trono ATP con il serbo e con Medvedev, quest’ultimo fermo ai box probabilmente per tutta la stagione su terra. Agli ottavi va anche il finalista del 2021 Andrey Rublev: il russo ha rimontato l’australiano Alex de Minaur dopo una partenza difficoltosa e domani sfiderà Jannik Sinner per un posto nei quarti.

Risultati

[WC] D. Goffin b. D. Evans 7-6(5) 6-2
[10] T. Fritz b. M. Cilic 6-3 4-6 6-4
S. Korda b. [8] C. Alcaraz 7-6(2) 6-7(5) 6-3
[4] C. Ruud b. [Q] H. Rune 7-6(5) 7-5
[11] H. Hurkacz b. P. Martinez 6-3 4-6 6-4
A. Ramos-Vinolas b. [7] C. Norrie 6-4 2-6 6-4
L. Musetti b. [6] F. Auger-Aliassime 6-2 7-6(2)
[12] D. Schwartzman b. M Fucsovics 6-0 7-6(4)
L. Djere b. [16] L. Sonego 6-4 6-4
[5] A. Rublev b. A. de Minaur 2-6 6-1 6-4
[9] J. Sinner b. [Q] E. Ruusuvuori 7-5 6-3
[13] P. Carreno Busta b. A. Bublik 4-6 7-6(3) 4-3 rit.
[2] A. Zverev b. F. Delbonis 6-1 5-7