ATP Marrakech: terra indigesta per Auger-Aliassime, eliminato da Molcan

Felix Auger-Aliassime e la terra rossa, un rapporto complicato che stenta ancora a decollare.

Il canadese non riesce proprio a esprimere il suo miglior tennis su questa superficie e l’ennesima prova è arrivata negli ottavi del torneo di Marrakech, dove il numero 9 del mondo è stato battuto a sorpresa da Alex Molcan. Lo slovacco, che sul rosso ha invece disputato la sua unica finale ATP (Belgrado 2021), si è imposto per 6-4 2-6 7-6(7) ottenendo la vittoria più prestigiosa della sua carriera. Una brutta sconfitta per Felix, incapace di sfruttare due match point sul 6-5 del terzo set e poi sul 7-6 del tie break. La guida di Toni Nadal, numeri alla mano il coach più vincente di sempre sulla terra battuta, non sta ancora dando i frutti sperati sulla superficie più ostica per il canadese. Il suo bilancio da terraiolo fin qui è di 21 vittorie e 22 sconfitte, senza grandi sussulti nei tornei “pesanti” e un anonimo 0-2 al Roland Garros.

Molcan affronterà nei quarti l’olandese Botic van de Zandschulp, numero 6 del seeding, che ha battuto 6-2 6-4 il ceco Vit Kopriva, proveniente dalle qualificazioni. Risultati che potrebbero interessare anche Lorenzo Musetti, visto che si tratta della parte di tabellone dell’azzurro, impegnato domani nel suo quarto contro il serbo Laslo Djere. Resta orfana di teste di serie la parte bassa del main draw. A giocarsi l’accesso alle semifinali saranno da una parte Federico Coria e Richard Gasquet e dall’altra Roberto Carballes Baena e David Goffin. L’argentino, fratello del più celebre Guillermo, ha eliminato in due set Mirza Basic; il francese ha avuto bisogno di tre set per avere la meglio sul qualificato russo Pavel Kotov. Carballes si è aggiudicato invece l’equilibrata sfida con Joao Sousa, mentre David Goffin ha impiegato quasi tre ore per battere Pablo Andujar, che in questo torneo ha disputato quattro finali vincendone tre.