ATP Marrakech: avanza Musetti, ko Cecchinato e Travaglia

Giornata con un bilancio negativo per gli italiani impegnati nell’ATP 250 di Marrakech, torneo che insieme a quello di Houston inaugura la stagione primaverile su terra del circuito maschile.

Erano cinque gli azzurri in campo oggi, tre nel main draw e due nelle qualificazioni: solo Lorenzo Musetti ha vinto il proprio match qualificandosi per il secondo turno, ko invece Stefano Travaglia e Marco Cecchinato nel tabellone principale e Gian Marco Moroni e Andrea Vavassori nel turno decisivo delle quali. Ottimo successo per Musetti, sorteggiato contro Albert Ramos Vinolas, un giocatore esperto e a suo agio sul rosso. Il carrarino si è imposto 7-6(5) 6-1 in un’ora e 43 minuti, nonostante un primo set riaperto dopo essere stato avanti 5-2. Subita la rimonta, Musetti è andato sotto 4-1 nel tie break con due mini break di svantaggio ma ha ribaltato la situazione a suo favore e nel secondo set ha dilagato dominando. Al secondo turno affronterà un altro spagnolo, il 24enne Carlos Taberner, numero 96 ATP.

Male invece Stefano Travaglia, eliminato da Alex Molcan col punteggio di 6-0 6-4. Primo set da incubo per l’ascolano, in tabellone come alternate dopo il forfait di Fabio Fognini: lo slovacco lo ha travolto con un parziale di otto giochi consecutivi. Travaglia ha recuperato il break di svantaggio nel secondo set ma sul 4-4 ha nuovamente ceduto la battuta mettendo di fatto fine al match. Non è andata meglio a Marco Cecchinato, battuto dallo spagnolo Roberto Carballes Baena: il palermitano ha fatto partita pari ma non è bastato a evitare la sconfitta per 7-5 7-6(1). Niente main draw invece per Moroni e Vavassori: “Jimbo” si è arreso con un doppio 6-4 al bosniaco Mirza Basic, il torinese invece si è fatto rimontare da Damir Dzumhur 4-6 7-5 6-4. Negli altri match di giornata da segnalare la facile affermazione di Felix Auger-Aliassime, numero 1 del seeding, sulla wild card marocchina Elliot Benchetrit (6-3 6-3). Ko invece la testa di serie numero 2 Daniel Evans, sconfitto dal tre volte campione del torneo Pablo Andujar.