WTA Adelaide: Swiatek va di corsa, ai quarti super sfida contro Azarenka

photo credit: @Jimmie48/WTA

La sfida più intrigante della giornata di Adelaide era probabilmente quella che apriva il programma sul campo centrale. Iga Swiatek e Leylah Fernandez si trovavano di fronte per la prima volta in carriera e visti gli enormi progressi della canadese negli ultimi mesi poteva essere un banco di prova piuttosto interessante.

Nulla di più sbagliato. E non per colpa sua.

Swiatek ha conquistato nel torneo WTA 500 già vinto a fine febbraio 2021 il suo primo quarto di finale nel 2022 con una prestazione eccezionale, un 6-1 6-2 in un’ora scarsa di gioco con 30 vincenti e soli sei errori gratuiti. Sono così sette le sue vittorie nella città del South Australia, con 14 set vinti e zero persi. Dopo la vittoria all’esordio diceva nell’intervista in campo con Jelena Dokic che già lo scorso anno si era trovata molto bene nella città di Adelaide. Era la prima volta per lei che programmava un torneo subito dopo uno Slam e riuscì a giocarlo e riposarsi allo stesso tempo, disse, proprio grazie al clima molto tranquillo e rilassato che si vive da quelle parti. Il tutto si sposa alla perfezione col suo carattere e quest anno ha subito voluto tornarci, confermando immediatamente come l’atmosfera generale sia per lei ottima tra il folto numero di polacchi che viene a seguirla ogni volta e la possibilità di prendere il via nel 2022 con una settimana trascorsa in una località molto serena.

Fernandez cercava perlopiù di aprirsi gli angoli con le sue palle colpite in controbalzo e con la traiettoria mancina, ma ogni tentativo era reso inefficace dalla solidità della numero 5 del seeding che già all’inizio del secondo set col primo break preso ha definitivamente spaccato la partita e da lì Leylah è calata tanto mollando la presa. Adesso però il livello per Iga salirà molto, perché Victoria Azarenka ha confermato l’ottimo esordio contro Paula Badosa con un buon 6-3 7-5 ai danni di Priscilla Hon, reduce dall’exploit al primo turno contro Petra Kvitova.

6-3 7-5 il punteggio finale dove la bielorussa ha gestito molto bene i momenti più importanti del match tra primo e secondo set. Non ha concesso granché al servizio, ha sempre retto bene il braccio di ferro di potenza contro Hon che non ha nemmeno sfigurato ma la risposta di Azarenka è stata più volte determinante negli equilibri. Un primo break a metà del primo set, un secondo sul 6-5 nel parziale successivo. Tanto è bastato alla tennista di Minsk per imporsi e approdare ai quarti. L’unico confronto contro Swiatek risale allo US Open 2020, finì 6-4 6-2 per l’ex numero 1 del mondo che però apprezzò tantissimo la partita della giovane polacca che solo un mese più tardi avrebbe poi vinto il Roland Garros. Sarà importante, per Iga, avere buona sicurezza al servizio perché il suo colpo di inizio gioco se mancano prime può diventare leggibile dalla giocatrice che ancora oggi è tra le migliori in risposta nel circuito femminile.

Risultati

A. Tomljanovic vs [6] S. Kenin
V. Azarenka b. [WC] P. Hon 6-3 7-5
[5] I. Swiatek b. L. Fernandez 6-1 6-2
A. Gasanova vs M. Doi