Berrettini puntuale al super scontro con Alcaraz, molto bene anche Sonego

Sessione giornaliera molto positiva per i nostri connazionali rimasti in gara nella parte alta del tabellone, quella rofana di Djokovic. Ha cominciato Sonego, che dopo una partenza contratta ha dilagato contro Oscar Otte, numero 96 del mondo. Sonego sta forse guardando troppo il tabellone ma deve giocare partita dopo partita. Oggi ha avuto un black out a metà del primo set ma si è ripreso rapidamente, scappando all’inizio del secondo set e non facendosi raggiungere più. Per Sonego adesso ci sarà un serbo, come previsto al momento del sorteggio, solo che non sarà Novak Djokovic ma il ben più abbordabile Kecmanovic. Per Sonego è una grande occasione, anche perché pure il turno successivo non sarebbe impossibile. Ma lo dicevamo all’inizio un passo alla volta, sarebbe già tanto arrivare alla seconda settimana.

Qualche incertezza anche per Matteo Berrettini che ha perso un altro set dopo quello provocato dai problemi intestinali contro Nakashima. Kozlov è uno strano avversario, che non riesce a dare continuità al suo gioco e questo ha un po’ infastidito Matteo nel secondo set, anche se l’azzurro ha sprecato davvero tanto. Poco male perché il resto del match è stato abbastanza semplice e soprattutto rapido ed era importante che Matteo non sprecasse troppe energie. Al prossimo turno però ci sarà una partita che è il big match del terzo turno, in prospettiva quella dell’intera settimana, quella contro Carlos Alcaraz. Lo spagnolo ha cominciato l’anno da dove aveva terminato quello passato, cioè travolgendo gli avversari, e in queste due partite non ha ancora perso un set. Inutile girarci attorno: questo Berrettini difficilmente riuscirà ad arrivare agli ottavi ma se recuperà la condizione Matteo parte favorito. Il suo torneo comincia ora.

[25] L. Sonego b. O. Otte 2-6 6-3 6-2 6-1
[7] M- Berrettini b. S. Kozlov 6-1 4-6 6-4 6-1