US Open: tanti ostacoli nella corsa al grande Slam di Djokovic

Grande attesa per l’ultimo slam del 2021 che potrebbe regalare alla storia il terzo tennista in grado di compiere l’impresa di vincere i 4 tornei più importanti dell’anno, cosa riuscita solo ad altri due tennisti, Donald Budge e Rod Laver. Laver è stato l’unico sin qui ad averlo completato tr ai professionisti, dopo che ci era riuscito anche tra i dilettanti. C’è da ricordare che allora 3 slam su 4 si giocavano sull’erba, mentre oggi si giocano su tre superfici diverse. Sarà sul cemento di Flushing Meadows che Novak Djokovic cercherà di completare l’impresa che non è mai riuscita a Roger Federer, ma il tabellone che gli è toccato in sorte non è certo dei più agevoli.

Djokovic comincia con un qualificato ma già a secondo turno ha un incontro insidioso, presumibilmente contro il tedesco Struff; Al terzo turno dovrebbe incontrare Nishikori, che dopo la famosa vittoria del 2014 ci ha perso 13 volte di fila, mentre negli ottavi ci sarebbe Karatsev, con cui il serbo ha giocato la semifinale di Melbourne di quest’anno. I “guai” cominciano ai quarti, quando dovrebbe vedersela con Berrettini, per la rivincita della finale di Wimbledon. Semifinale contro Shapovalov o più probabilmente Zverev, se non sarà distratto dalle vicende extratennistiche.

Tutto è incentrato su Djokovic ma naturalmente c’è il resto del torneo. Zverev prima di arrivare dal serbo – e da Shapovalov, dovrà liberarsi di Querrey, poi Pouille O Montanes, quindi Bublik e Sinner agli ottavi. Per Shapovalov la mina vagante è Khachanov, anche se pure Carreno Busta sarà un brutto cliente.

Noi facciamo il tifo per il quarto di finale con Berrettini, che è parso un po’ in ritardo di condizione nei “1000” nordamericani ma ha un tabellone ideale per tornare in forma. Inizio con Chardy, poi Moutet, anche se speriamo in Travaglia, e quindi derby di grande interesse con Fognini, che però difficilmente potrà essere un problema per il romano, forse peggio sarebbe Sonego agli ottavi.

Nella seconda metà di tabellone, quello di Tsitsipas e Medvedev, il greco comincia nientemeno che contro Andy Murray, in un incontro che sarà senz’altro commovente ma che sembra segnato. Sarebbe interessante il terzo turno contro Alcaraz, che continua a far faville, mentre dovrà inventarsi una delle sue mattane Tsitsipas per riuscire a perdere l’ottavo contro Humbert, o chissà, magari Paire. Quarto di finale contro Rublev, anche se da quelle parti c’è Kyrgios, che esordisce contro Bautista-Agut, va a sapere…

Infine il quarto dell’ostacolo più grande di Novak Djokovic, quel Daniil Medvedev che alla fine del torneo potrebbe essere il nuovo numero 1 del mondo. Il russo inizia contro Gasquet, poi Koepfer, forse Cilic, quindi Dimitrov e poi Schwartzman o Ruud. Sembra tutto molto semplice.

Ormai solita pattuglia folta di italiani, con bel 4 teste di serie in tabellone, tutte nella parte alta. Svetta Berrettini, ma occhi anche su Jannik Sinner. La speranza del tennis italiano comincia con Purcell e poi derby contro Cecchinato. Abbordabile anche il terzo turno contro Monfils, mentre agli ottavi ci sarà Zverev, speriamo distratto dall’idea di dover incontrare Djokovic.

Le altre due teste di serie sono Lorenzo Sonego e Fabio Fognini. Sonego parte contro un qualificato, poi Kudla e quindi Hurkacz o Fucsovics e poi sarebbe bello vedere il derby con Berrettini. Anche Fognini, come detto, troverà Berrettini, ma prima dovrà superare Pospisil e uno tra Sandgren e Ivashka. Meglio non scommetterci.

Nella parte alta ci sono anche tutti gli altri italiani a cominciare da Caruso, inizio e presumibilmente fine contro Nishikori; Mager magari ha qualche speranza con Thompson ma non troppe contro Karatsev; Seppi sarebbe bello si incuneasse tra Fucsovics e Hurkacz; Travaglia, che prima di Berrettini ha Moutet; Cecchinato, che prima di Sinner ha Svajda; e soprattutto Lorenzo Musetti, che non si è ancora ripreso dalla straordinaria partita di Parigi ed è chiamato a dimostrare che non è stata casuale. Lorenzo ha un buon primo turno contro Nava ma poi ci sarà Opelka; se lo batte terzo turno con Carreno Busta, sarebbe già bello arrivare sin lì.

Ma ecco le ipotetiche partite del terzo turno dall’alto in basso. (Tabellone)

[1] N. Djokovic vs [27] D. Goffin (K. Nishikori)
[21] A. Karatsev vs 14] A. de Minaur (T. Fritz)
[10] H. Hurkacz (M. Fucsovics) vs [20] L. Sonego
[28] F. Fognini vs [6] M. Berrettini
[4] A. Zverev vs [31] A. Bublik
[17] G. Monfils vs [13] J. Sinner
[9] P. Carreno Busta vs [22] R. Opelka (L. Musetti)
[26] K. Khachanov vs [7] D. Shapovalov
[5] A. Rublev vs [32] F. Krajinovic (F. Tiafoe)
[18] R. Bautista Agut (N. Kyrgios) vs [12] F. Auger Aliassime
[16] C. Garin vs [23] U. Humbert (B. Paire)
[26] C. Norrie (C. Alcaraz) vs [4] S. Tsitsipas
[8] C. Ruud vs [29] A. Davidovich Fokina
[19] J Isner vs [11] D. Schwartzman
[15] G. Dimitrov vs [24] D. Evans
[30] M. Cilic vs [2] D. Medvedev