WTA Palermo: sorpresa Krejcikova tra le prime tenniste annunciate, presenti 4 italiane

La fresca trionfatrice del Roland Garros, sia in singolare che in doppio, Barbora Krejcikova, è iscritta ai 32^ Palermo Ladies Open, torneo internazionale del circuito WTA in programma dal 17 al 25 luglio prossimi, sui campi in terra rossa del Country Time Club del capoluogo siciliano.

“La sua partecipazione è stata una notizia inaspettata – ha annunciato il direttore della manifestazione, Oliviero Palma, nel corso della presentazione che si è svolta alla Rinascente -. E’ una giocatrice in grandissima forma. Le premesse per un grande evento ci sono tutte, anche se abbiamo questa concomitanza con le Olimpiadi”.

Nella lista provvisoria sono presenti, oltre alla vincitrice dell’edizione del 2019, la svizzera Jil Teichman, anche le azzurre Jasmine Paolini, Martina Trevisan, Sara Errani ed Elisabetta Cocciaretto. La ceca Krejcikova, 25 anni, grazie al successo a Parigi occupa ora la posizione numero 15 della classifica mondiale e al Roland Garros ha centrato la prima doppietta – singolare e doppio (con la connazionale Katerina Siniakova) – dopo l’impresa nel 2000 di Mary Pierce.

“Il torneo di Palermo è diventato un appuntamento immancabile per le migliori giocatrici del circuito – ha sottolineato il presidente del Country Time Club, Giorgio Cammarata – Lo sforzo organizzativo dello scorso anno, quando siamo stati i primi ad ospitare una grande manifestazione sportiva dopo il lockdown, ha conferito anche maggiore credibilità internazionale al nostro circolo. Le istituzioni regionali e comunali continuano ad essere al nostro fianco fornendo tutto il supporto necessario, ma allo stesso tempo siamo orgogliosi di confermare che anche quest’anno i Palermo Ladies Open si autofinanzieranno con introiti derivanti da pubblicità, diritti televisivi e vendita di abbonamenti settimanali e biglietti giornalieri”. Il torneo palermitano, dotato di un montepremi di 275 mila dollari, vedrà sugli spalti – come lo scorso anno – circa 350 spettatori. “Se nel 2020 abbiamo organizzato il primo torneo dopo il lockdown, quest’anno siamo convinti che il nostro sarà il torneo del ritorno alla normalità – ha affermato il direttore della manifestazione, Oliviero Palma – Le tenniste ed i loro accompagnatori non saranno sottoposti a quarantena, ma dovranno arrivare a Palermo con un test anticovid negativo effettuato entro le 48 ore precedenti. In albergo saranno poi sottoposti ad un tampone molecolare che sarà poi ripetuto ogni 2 giorni e ogni 4 giorni per chi è vaccinato. E a proposito di vaccinazioni, oltre il 60% del personale impegnato nell’organizzazione ha già avuto somministrato almeno una dose di siero. Per garantire lo svolgimento in sicurezza del torneo, potremo contare oltre che sui rigidi ed efficaci protocolli della WTA anche sulla consulenza dei docenti universitari Francesco Vitale e Nicola Scichilone”.

Il tabellone di qualificazione sarà composto da 16 giocatrici con 2 wild card, mentre quello del tabellone principale sarà con 32 tenniste: 23 avranno accesso di diritto, 4 le wild card, 4 arriveranno dalle qualificazioni, in un caso previsto lo Special Exempt. Infine il doppio, come da tradizione con 16 coppie e una wild card. Le tre WC del main draw e una delle qualificazioni saranno assegnate dalla Federazione. “E’ una manifestazione molto importante che tra l’altro è stata riconosciuta dalla Federtennis come la migliore dell’anno – ha ricordato Gabriele Palpacelli, presidente Fit Sicilia -. Sono certo che anche quest’anno sarà una splendida edizione con giocatrici di alto livello che permetteranno agli appassionati di assistere ad un grande spettacolo”. Una manifestazione seguita in tutto il mondo: “Riteniamo che il turismo sportivo sia fondamentale per la nostra terra – ha detto l’assessore regionale al turismo e allo sport, Manlio Messina -. E’ un evento importantissimo a livello internazionale che promuove la Sicilia”. “E’ l’ennesima dimostrazione di coraggio di un gruppo che lavora in maniera impeccabile – ha detto l’assessore comunale allo sport, Paolo Petralia Camassa -. E’ un torneo che porta Palermo nel mondo. Saremo vicini a questa manifestazione”.