Kiki Bertens si ritira: l’ex numero 4 WTA lascia entro fine 2021, troppo grandi i problemi fisici recenti

Kiki Bertens, che da mesi ormai sta faticando tantissimo a recuperare una buona condizione dopo i grandi dolori al tendine patiti nel 2020 e l’intervento chirurgico dello scorso ottobre, ha appena annunciato che questa sarà la sua ultima stagione nel circuito WTA.

È un annuncio pesantissimo per il tennis olandese, perché lascia la giocatrice più importante che abbia calcato i campi almeno negli ultimi 30 anni, portando la bandiera tricolore su vette inesplorate tra la vittoria a Madrid nel 2019, la semifinale al Masters di Singapore nel 2018 e la semifinale Slam a Parigi 2016.

Non solo, perché a fine 2018 entrando in top-10 aveva pure spezzato un digiuno per l’Olanda a livello WTA che durava da 20 anni quando Brenda Schultz McCarthy si spinse fino al numero 9 del mondo nel 1996. Lei, Kiki, aveva fatto molto meglio con una meravigliosa cavalcata fino al numero 4 del mondo e la grande chance di giocarsi uno Slam da potenziale favorita alla vittoria finale, quel Roland Garros 2019 divenuto poi da sogno a grande incubo per il ritiro improvviso nel secondo turno dopo un virus gastrointestinale che l’ha lasciata priva di energie e tremava tanto era debole mentre parlava con la fisioterapista sul 3-1 per Victoria Kuzmova.

Una delle migliori giocatrici sul rosso degli ultimi anni cede dunque il passo citando sul proprio profilo Instagram alla grande fatica che sta impiegando per ritrovare una buona condizione dopo l’intervento al tendine d’Achille: “Ciao a tutti, vorrei condividere con voi di aver deciso che questo sarà il mio ultimo anno nel circuito della mia carriera. Ho sempre richiesto il massimo da me stessa, ma il serbatoio (di energie) è quasi vuoto. Il bilanciamento tra il duro lavoro che metto tutti i giorni e la mia soddisfazione personale non è più quello che voglio. Sono più che pronta per quello che verrà da adesso in avanti. I miei prossimi tornei adesso saranno Eastbourne, Wimbledon e le Olimpiadi. Dopo vedrò se sarà il caso di proseguire in base a come il mio corpo risponderà, ma farò di tutto per chiudere al meglio la stagione e la carriera”.

Proprio ieri, il torneo WTA 250 di Lussemburgo l’aveva annunciata come prima giocatrice al via dell’edizione che si terrà dal 13 al 19 settembre, ma adesso ovviamente tutto verrà ridiscusso. Bertens, scivolata dopo il Roland Garros al numero 20 del ranking, è in grande difficoltà fisica e dopo il rientro in campo avvenuto forse troppo in fretta a marzo a Doha ha raccolto pochissime soddisfazioni, una sola vittoria al primo turno di Madrid e tante sconfitte pesanti. Aveva vinto nella prima giornata di Billie Jean King Cup contro la Cina, ma pure con un 6-2 6-0 a suo favore il giorno dopo è tornata a sentire tanto dolore nella zona del tendine, annunciando il forfait.

La carriera, salvo nuovi aggiornamenti, si chiuderà ad appena 29 anni e con 10 titoli WTA vinti in singolare e 10 in doppio, dove ha raggiunto anche la finale nelle WTA Finals di Singapore 2017.