ATP Marbella: disastro Fognini, fuori anche Mager

Non inizia nel migliore dei modi l’avvicinamento di Fabio Fognini al torneo di Monte Carlo, dove dovrà difendere la clamorosa e bellissima vittoria del 2019 (lo scorso anno la pandemia ha causato la cancellazione dell’appuntamento sulla terra del Principato).

Il ligure ha esordito perdendo in maniera netta contro Jaume Munar nel torneo di Marbella. Fognini, che ha chiesto e ricevuto una wild card nel torneo spagnolo a discapito di Cagliari, ha raccolto appena tre giochi contro il tennista iberico: 6-2 6-1 in un’ora e 22 minuti in favore del 102 del mondo, che passa così a condurre nei confronti diretti avendo vinto anche il precedente di Baires 2019, mentre a Fognini era andato il primo confronto in assoluto giocato sempre nel 2019 a Melbourne.

Munar affronterà nei quarti il bielorusso Ilya Ivashka, che ha battuto per 6-1 6-3 il numero 5 del seeding Alejandro Davidovich Fokina. Un torneo andaluso che comunque avrà almeno uno spagnolo in tutti i match dei quarti, mentre l’Italia oltre a Fognini subisce anche l’eliminazione di Gianluca Mager. Il sanremese, che aveva ben esordito battendo Mikhail Kukushkin al primo turno, ha potuto fare ben poco contro un ottimo giocatore da terra rossa come il norvegese Casper Ruud. Nonostante il precedente di un anno fa a Rio De Janeiro, un torneo in cui Mager stupì tutti arrivando sino alla finale, la testa di serie numero 3 si è presa la rivincita imponendosi per 6-3 6-2. Ruud, insieme al numero 1 del seeding Pablo Carreno Busta, è il favorito per la vittoria finale del primo Andalucia Open.