WTA Dubai: Gauff vince un thriller con 2 match point salvati. Trevisan ripescata al posto di Azarenka

La prima giornata del WTA 1000 di Dubai è andata in archivio con una sessione serale piuttosto elettrica.

Il match che ha aperto l’ultima sessione è stato il thriller tra Cori Gauff ed Ekaterina Alexandorva, con la statunitense che si è bloccata in più occasioni a un passo dal traguardo e la difficoltà che spesso emerge nella russa nel concretizzare le chance che è riemersa nel momento meno indicato.

Un 7-6(3) 2-6 7-6(8) durato due ore e tre quarti, e non è la prima volta che la statunitense si ritrova a giocare una partita così lunga nel 2021, segno anche della fatica che sta avendo nel districarsi meglio quando le situazioni sono favorevoli, come oggi quando era avanti 4-1 nel primo parziale e ha comunque rischiato di perderlo con Alexandrova che ha poi servito sul 5-4 ma è crollata, perdendo poi il tie-break 7-3. Se il secondo parziale è stato molto rapido a favore della numero 33 del mondo, il terzo è stato un’odissea. Gauff prendeva il largo ma dal 5-1 non chiudeva, vedendosi rimontata fino al 5-5 con anche quattro match point mancati sul 5-3 (servizio per l’avversaria). Ha avuto una terza chance di completare il match col servizio a disposizione ma è franata ancora una volta e il tie-break è stato di grande tensione e paura, con Alexandrova che dal 5-3 non riusciva a chiudere e mancava due match point col servizio a disposizione, sul 6-5 e sull’8-7. Gauff, alla sesta chance, ha finalmente trovato la via della vittoria.

La giovanissima statunitense affronterà martedì o Marketa Vondrousova o la qualificata rumena Ana Bogdan. Buone notizie, qui, per Martina Trevisan che aveva perso a inizio giornata 6-2 6-1 contro Lesia Tsurenko e aveva poi “perso” il sorteggio contro Misaki Doi per il posto di lucky loser lasciato libero da Paula Badosa. In serata, però, è arrivata anche la notizia del (prevedibile) forfait di Victoria Azarenka, e dunque Trevisan ha preso il suo posto addirittura al secondo turno. Avrà un giorno di riposo e vedrà, domani, chi sarà la sua avversaria in un secondo turno importante perché ha raccolto nulla fin qui dalla cavalcata al Roland Garros e la situazione non deve essere molto tranquilla per lei, che si troverà un’ex top-10: o Angelique Kerber, o Caroline Garcia.

Nell’ultimo match di giornata, invece, Barbora Krejcikova ha battuto 6-2 7-6(3) Maria Sakkari, prima testa di serie a lasciare il torneo. La ceca ha dominato il primo parziale mentre nel secondo non ha chiuso quando ha avuto la chance sul 5-4 e 6-5 e servizio. Poi un tie-break molto teso le ha dato la bella vittoria contropronostico. C’è stato un momento, però, dove Sakkari si è parecchio arrabbiata con la giudice di sedia perché una palla è stata chiamata fuori e Krejcikova ha poi colpito di rovescio e sentito che il giudice di linea si è corretto ha voluto la verifica. La palla era effettivamente fuori, ma l’arbitro aveva dato il punto alla greca e solo dopo l’intervento del supervisor si è corretta, con Sakkari che a quel punto si è parecchio lamentata e le due giocatrici hanno anche avuto una discussione a rete. Il punteggio era 3-2 nel tie-break, con la ceca in vantaggio grazie a un minibreak. Da lì in avanti la numero 16 del seeding otterrà solo un punto, mentre la ceca al secondo turno avrà la vincente della sfida tra Patricia Maria Tig e Alona Ostapenko.

Risultati

S. Kuznetsova b. Q. Wang 6-4 1-6 7-5
B. Krejcikova b. [16] M. Sakkari 6-2 7-6(3)
V. Kudermetova b. A. Pavlyuchenkova 6-4 7-6(4)
O. Jabeur b. K. Siniakova 6-2 6-3
[WC] C. Gauff b. E. Alexandrova 7-6(3) 2-6 7-6(8)
A. Cornet b. D. Kasatkina 6-4 3-6 6-1
A. Sevastova b. B. Pera 6-0 6-3