Trailblazers, la serie di Eurosport che celebra i grandi atleti

Ci sono alcuni atleti annoverati tra i grandi esseri umani che hanno migliorato il mondo in cui viviamo, protagonisti di alcuni dei momenti più significativi della storia recente. Eurosport li celebra in Trailblazers, una serie di 10 cortometraggi digital di 6 minuti ciascuno dedicati alle icone sportive che non si sono limitate a vincere, ma hanno incarnato il cambiamento nella società.

Grazie al suo format innovativo di animazione, design e story-telling, Trailblazers racconta le grandi imprese ispiratrici degli eroi dello sport in episodi bisettimanali, dai trionfi olimpici di Jesse Owens nella Germania nazista, alle battaglie sociali sostenute da Arthur Ashe primo campione di tennis afroamericano; dalla protesta di Colin Kaepernick contro la disuguaglianza razziale e le brutalità poliziesche, all’iconica Serena Williams protagonista della prima puntata a pochi giorni dall’inizio dell’Australian Open.

Trailblazers è un prodotto esclusivo “digital-first” di Eurosport, disponibile dal 5 febbraio su App, canale YouTube e Facebook con le migliori pillole highlights disponibili anche su Instagram e Twitter.

Il produttore esecutivo di Trailblazers è l’affermato regista e broadcaster Leon Mann, noto per i suoi documentari sportivi acclamati dalla critica Usain Bolt: The Fastest Man Who Has Ever Lived e fondatore del Black Collective of Media in Sport (BCOMS). Scritto e diretto in esclusiva per le piattaforme Discovery da Drew Christie – già autrice per i Giochi Olimpici di Pechino 2008 e la Coppa del Mondo FIFA 2010 – e narrato da Samantha JohnsonTrailblazers è una serie impreziosita dell’esperienza creativa della motion designer Jesse Malisa e dell’illustratrice Zemeka Clarke, che hanno dato vita ad alcuni dei più grandi momenti dello sport per un pubblico nuovo, giovane e globale.

Il calendario “digital-first” di Trailblazers:

·       5 FEBBRAIO: SERENA WILLIAMS
La più grande tennista di tutti i tempi a caccia dell’ultimo primato: il 24° titolo del Grand Slam.

·       22 FEBBRAIO: GREG LOUGANIS

Uno dei più grandi tuffatori di sempre, tra i primi sportivi ad annunciare pubblicamente la sua omosessualità.

·       8 MARZO: JESSE OWENS

Una leggenda afroamericana ai Giochi Olimpici di Berlino 1936: nel cuore del Terzo Reich.

·       22 MARZO: CATHY FREEMAN

Sprinter australiana, prima aborigena a vincere una medaglia d’oro olimpica (Sydney 2000).

·       5 APRILE: ARTHUR ASHE

Primo tennista afroamericano a giocare la Coppa Davis, unico a vincere una prova del Grande Slam.

·       19 APRILE: NAWAL EL MOUTAWAKEL  

Ostacolista marocchina, prima donna africana, e musulmana, a vincere un oro olimpico (Los Angeles 1984)

·       3 MAGGIO: GINO BARTALI

Vincitore di due Tour de France a dieci anni di distanza: l’ultimo dopo la Seconda Guerra Mondiale e aver salvato in bicicletta centinaia di vite.

·       17 MAGGIO: ALTHEA GIBSON

Precursora di Serena Williams: prima tennista afroamericana campionessa Slam.

·       31 MAGGIO: BILLIE-JEAN KING

La tennista della “Battaglia dei sessi”, pioniera del passaggio femminile al professionismo…

E vincitrice di tutte le prove dello Slam.

·       14 GIUGNO: COLIN KAEPERNICK 

Ex-quarterback dei San Francisco 49ers, attivista americano per i diritti civili, il primo a inginocchiarsi durante l’Inno contro le repressioni razziste della polizia statunitense.