WTA Abu Dhabi: scivolone Pliskova, Svitolina e Muguruza agli ottavi

Il primo colpo di scena del WTA 500 di Abu Dhabi è l’eliminazione di Karolina Pliskova, numero 3 del seeding e numero 6 del mondo.

La ceca, che nei giorni scorsi raccontava di essere giunta negli Emirati più con l’intenzione di capire a che punto fosse nella preparazione e mettere match nelle gambe, è stata sorpresa dalla numero 292 del mondo Anastasia Gasanova, proveniente dalle qualificazioni e che ha concluso col netto punteggio di 6-2 6-4.

Classe 1999, la russa ha giocato dal suo punto di vista una partita impeccabile e probabilmente dando qualcosa che nemmeno lei pensava di poter avere. Lei per prima è rimasta molto sorpresa negli istanti dopo il match point. Dal punto di vista di una top-10 di esperienza come Pliskova, invece, lo stupore e la delusione devono esserci perché ha giocato con troppa sufficienza per quasi tutto il primo set e non trovando alcun cambio di marcia quando nel secondo riusciva almeno (e pare veramente strano dirlo) rimanere in lotta.

Pur forse non pensando di arrivare in fondo e competere per il titolo, l’ex numero 1 del mondo oggi ha perso una partita incredibile dove anche i buoni punti della sua avversaria non sembrano controbilanciare ancora i punti deficitari della sua prestazione. Una sconfitta che svuota ancor di più la parte bassa del tabellone dove ai quarti arriverà una sola testa di serie: la vincitrice tra Ekaterina Alexandrova ed Elina Svitolina. L’ucraina ha battuto Vera Zvonareva 6-4 6-1 andando in crescendo, mentre la russa ha superato in un match molto equilibrato Heather Watson, che aveva salvato un match point nel secondo set ma non riuscendo a completare la rimonta nel parziale decisivo perdendo 7-5 6-7(6) 6-3.

Molto equilibrata anche la partita tra Marta Kostyuk e Su Wei Hsieh. Malgrado ormai abbia 35 anni, la giocatrice di Taipei continua a essere un osso duro anche grazie al suo famoso tennis così diverso e imprevedibile, così oggi ha tenuto sulle spine la diciottenne ucraina costringendola agli straordinari quando tutto sembrava ormai essere in dirittura d’arrivo. Kostyuk, finalmente in top-100, era avanti 6-3 5-1 prima di vedersi rimontata e costretta al tie-break, fallire tre volte l’opportunità di servire per il match e perdere poi il parziale col punteggio di 7-4 nel gioco decisivo. Gli effetti si sono fatti sentire poi all’inizio del terzo, ma una importante reazione (soprattutto di carattere) dall’1-3 ha di nuovo cambiato volto alla partita e datole la vittoria per 6-3 6-7(4) 6-3.

Tutto facile per Garbine Muguruza, che ha battuto 6-1 6-4 Aliaksandra Sasnovich e agli ottavi di finale affronterà Maria Sakkari, vincitrice 7-5 6-2 su Cori Gauff molto fallosa col dritto, dando la sensazione di essere spesso fuori tempo. Infine, comodo successo per Elena Rybakina ai danni di Xiyu Wang mentre Karolina Muchova è vittima di un ritiro ancora senza spiegazione e lasciato così strada a Daria Kasatkina.

Risultati

[9] M. Sakkari b. C. Gauff 7-5 6-2
[5] G. Muguruza b. A. Sasnovich 6-1 6-4
D. Kasatkina b. [12] K. Muchova rit.
[6] E. Rybakina b. Xiyu Wang 6-4 6-4
M. Kostyuk b. S. W. Hsieh 6-3 6-7(4) 6-3
[Q] A. Gasanova b. [3] Ka. Pliskova 6-2 6-4
[17] E. Alexandrova b. H. Watson 7-5 6-7(6) 6-3
[2] E. Svitolina b. V. Zvonareva 6-4 6-1