ATP e WTA, si riparte: tornei, date e tennisti più attesi. Ecco cosa ci attende nel mese in Australia

Dopo le due settimane di isolamento a Melbourne (ed Adelaide), e le numerose critiche sollevate nei primi giorni a causa delle positività riscontrate sui voli, finalmente i circuiti ATP e WTA si preparano alla ripartenza con addirittura sei tornei nella settimana che precede l’Australian Open.

Inizialmente erano “solo” cinque, compresa l’ATP Cup, ma la WTA ha deciso di aggiungere un ulteriore evento viste le 27 giocatrici bloccate in quarantena totale. Siccome saranno giornate molto piene e caotiche, noi di Oktennis vogliamo offrirvi un riepilogo di cosa ci attenderà.

I TORNEI, LE DATE, I PARTECIPANTI

Prima di entrare nel dettaglio, una curiosità: si terranno tutti a Melbourne Park, teatro del primo Slam della stagione. Sarà un sovraffollamento importante, con la Rod Laver Arena e la John Cain Arena (la vecchia Hisense Arena) che saranno teatro delle partite. La RLA vedrà in azione l’Italia come partecipante del gruppo B, assieme al gruppo A.

Generalmente noi siamo soliti usare nei titoli la sigla del circuito (ATP o WTA) più il nome della località in cui l’evento si tiene. Stavolta però sarà difficile non scendere in confusione tra i vari eventi, anche perché Tennis Australia ha sfruttato l’occasione per assegnare dei nomi abbastanza suggestivi rievocando alcune particolarità dello stato di Victoria.

Great Ocean Road Open, 1-7 febbraio (ATP 250, 56 tennisti in singolare, 24 in doppio)

Il sorteggio sarà effettuato all’una del mattino (ora italiana) di sabato 30 gennaio. In questo torneo figurano tra gli altri Jannik Sinner, David Goffin, Hubert Hurkacz e Karen Kachanov.
Avendo ampliato il numero di partecipanti a 56 vuol dire che ci saranno sei partite per tutti a eccezione dei primi otto del tabellone che avranno un bye all’esordio. Inizialmente il tabellone doveva essere a 32, ma le complicazioni dovute alla quarantena rigida di molti tennisti ha fatto sì che l’ATP eliminasse le qualificazioni.

Murray River Open, 1-7 febbraio (ATP 250, 56 tennisti in singolare, 24 in doppio)

Il sorteggio sarà effettuato all’una del mattino (ora italiana) di sabato 30 gennaio. In questo torneo figurano tra gli altri Stan Wawrinka, Grigor Dimitrov, Felix Auger Aliassime, Borna Coric e Nick Kyrgios.
Avendo ampliato il numero di partecipanti a 56 vuol dire che ci saranno sei partite per tutti a eccezione dei primi otto del tabellone che avranno un bye all’esordio. Inizialmente il tabellone doveva essere a 32, ma le complicazioni dovute alla quarantena rigida di molti tennisti ha fatto sì che l’ATP eliminasse le qualificazioni.

Yarra Valley Classic, 31 gennaio – 6 febbraio (WTA 500, 54 tenniste in singolare, 24 in doppio)

Il sorteggio sarà effettuato alle sei del mattino (ora italiana) di venerdì 29 gennaio.
Avendo ampliato il numero di partecipanti a 54 vuol dire che ci saranno sei partite per tutti a eccezione delle primi dieci del tabellone che avranno un bye all’esordio. Inizialmente il tabellone doveva essere a 32, ma le complicazioni dovute alla quarantena rigida di molti tennisti ha fatto sì che la WTA eliminasse le qualificazioni e creasse poi un nuovo torneo.

La lista completa delle giocatrici iscritte si può trovare qui. Tra le protagoniste attese ci sono: Ashleigh Barty, Sofia Kenin, Karolina Pliskova, Petra Kvitova, Serena Williams, Garbine Muguruza oltre alle azzurre Camila Giorgi ed Elisabetta Cocciaretto. Curiosità anche per vedere in azione Francesca Jones, all’esordio assoluto nel circuito maggiore nonostante i gravi problemi a mani e dita.

Gippsland Trophy, 31 gennaio – 6 febbraio (WTA 500, 54 tenniste in singolare, 24 in doppio)

Il sorteggio sarà effettuato alle sei del mattino (ora italiana) di venerdì 29 gennaio.
Avendo ampliato il numero di partecipanti a 54 vuol dire che ci saranno sei partite per tutti a eccezione delle primi dieci del tabellone che avranno un bye all’esordio. Inizialmente il tabellone doveva essere a 32, ma le complicazioni dovute alla quarantena rigida di molti tennisti ha fatto sì che la WTA eliminasse le qualificazioni e creasse poi un nuovo torneo.

La lista completa delle giocatrici iscritte si può trovare qui. Tra le protagoniste attese ci sono: Simona Halep, Naomi Osaka, Aryna Sabalenka, Petra Kvitova, Johanna Konta, Iga Swiatek (al rientro dopo la vittoria al Roland Garros) oltre alle azzurre Jasmine Paolini, Martina Trevisan e Sara Errani.

Grampians Trophy, 3 – 7 febbraio (WTA 500, 28 giocatrici in singolare)

Questa è la vera novità rispetto al programma iniziale. Un torneo fortemente voluto dalla WTA per non creare tabelloni potenzialmente sbilanciati tra giocatrici che hanno potuto sfruttare le cinque ore concesse da Tennis Australia contro chi invece era completamente chiusa in camera per 14 giorni.

C’è una lista di partenza che spera di andare incontro alle stesse tenniste, con alcune comunque scontente e ignare se potranno scendere in campo nelle giuste condizioni avendo fin qui potuto fare poco più che lavoro atletico limitato all’interno della propria stanza. Yulia Putintseva, divenuta ahilei famosa per la vicenda dei topi in camera, si chiedeva se avesse potuto competere con così poco spazio per riprendere una forma accettabile. Anche per questo la WTA ha sfruttato l’occasione per dare una chance: tabellone a 28 giocatrici con bye per le prime quattro del seeding e cinque turni da giocare quasi senza sosta partendo a metà della prossima settimana.

Il sorteggio è annunciato per l’1 febbraio, in un orario ancora da stabilire. Dayana Yastremska si era inizialmente iscritta sperando in buone notizie dal suo appello contro la sospensione per doping, ma il giudizio finale potrà arrivare solo tra il 3 e il 4 di febbraio. Paula Badosa, divenuta positiva al covid-19 al settimo giorno di quarantena totale, è in attesa dell’esito finale del tampone previsto proprio a ridosso dell’inizio del torneo. Lei, come Yastremska, spera ancora di partecipare all’Australian Open ed entrambe potrebbero arrivare con appena quattro giorni di allenamenti alle spalle.

La lista completa delle giocatrici al via di questo particolare evento la trovate qui. Tra i nomi più importanti segnaliamo: Bianca Andreescu, Victoria Azarenka, Belinda Bencic, Elena Rybakina, Maria Sakkari, Anett Kontaveit, Angelique Kerber, Jennifer Brady, Svetlana Kuznetsova, Sloane Stephens.

ATP Cup (2 – 6 febbraio, 12 squadre, 4 gironi)

Rispetto all’edizione inaugurale del 2020, l’ATP Cup si ripresenta al via con solo 12 nazionali invece di 16.
Gruppo A: Serbia, Germania, Canada (i match sulla Rod Laver Arena)
Gruppo B: Austria, Italia, Francia (i match sulla Rod Laver Arena)
Gruppo C: Spagna, Grecia, Australia (i match sulla John Cain Arena)
Gruppo D: Russia, Argentina, Giappone (i match sulla John Cain Arena)

Girone abbastanza impegnativo per l’Italia, che ha due sfide intriganti e la coppia di singolaristi Matteo Berrettini/Fabio Fognini che affronteranno due big come Gael Monfils e Dominic Thiem, guardando poi al doppio come eventuale punto cruciale in caso di 1-1.
Si qualifica la prima di ogni girone con il gruppo B destinato ad affrontare in semifinale la vincitrice del gruppo A dove c’è la Serbia, grande favorita, campione in carica e che può vantare Novak Djokovic e un buon secondo singolarista come Dusan Lajovic.

ADELAIDE, esibizione

Oltre a questi eventi in preparazione all’Australian Open, tra venerdì e sabato c’è in programma l’esibizione ad Adelaide che tanto malumore ha creato tra chi era bloccato a Melbourne per una gestione ritenuta non pulitissima da parte di Tennis Australia, che ha privilegiato alcuni dei big: Djokovic, Halep, Rafael Nadal, Barty, Dominic Thiem, Osaka e le sorelle Williams. Oltre a loro, i fortunati che sono stati scelti come compagni di allenamento e hanno potuto evitare le regole e limitazioni molto più rigide dello stato di Victoria.

In tutto ciò, questa notte italiana alle 3:30 comincia il programma della prima giornata e subito c’è in campo il nostro Jannik Sinner nel primo confronto contro il numero 1 ATP Novak Djokovic. A seguire, Naomi Osaka e Serena Williams si affronteranno per la prima volta dall’estate 2019. Sono partite al meglio dei tre set, mentre Venus Williams e Irina Camelia Begu (sparring di Halep) giocheranno un solo set. La sessione serale si aprirà alle 10:30 del mattino in Italia con Rafael Nadal che affronterà Dominic Thiem e poi Ashleigh Barty contro Simona Halep.

I TORNEI SUCCESSIVI

Australian Open: dall’8 al 21 febbraio
Il sorteggio si terrà il 4 febbraio. Negli ultimi anni era stato spostato alla sera a Melbourne per aiutare europei (più che americani) costretti invece prima ad attendere anche l’una del mattino per avere il tabellone. Probabile dunque che la cerimonia sarà, in Italia, attorno alle 10 del mattino del 4. L’orario però è ancora da stabilire.

Philipp Island Trophy, 13 – 19 febbraio (WTA 250, 43 tenniste in singolare ammesse direttamente, tabellone a 56)
Anche questo torneo verrà disputato a Melbourne Park. Sarà nella seconda settimana dell’Australian Open, creando anche qui uno scenario abbastanza unico con un evento che prende spazio in un impianto che è concentrato su un avvenimento come uno Slam.
Si terrà da sabato 13 a venerdì 19, non andando dunque a sovrapporsi alle finali di singolare maschile e femminile del torneo Major. L’obiettivo anche qui è di dare modo alle giocatrici di poter giocare il più possibile, con l’unico paletto (ovvio) di non poter prendere parte se saranno ancora in gara nello Slam.

Con 56 tenniste attese al via, ci saranno bye al primo turno per le prime 8 del seeding. La lista completa di giocatrici al via vede tra gli altri nomi quelli di Garbine Muguruza, Belinda Bencic, Iga Swiatek, Johanna Konta e la nostra Camila Giorgi. Molto però potrà cambiare mano a mano che ci si avvicina.

Adelaide International, 22 – 27 febbraio (WTA 500, 17 giocatrici ammesse direttamente al via, tabellone principale a 28)
L’ultimo torneo di questo tour de force vero e proprio sarà la settimana dopo l’Australian Open. Le giocatrici cambieranno stato passando da Victoria a South Australia, Adelaide, stadio che ora viene usato per l’esibizione dei big.

Il tabellone a 28 vuol dire cinque partite per tutte a eccezione delle prime quattro che avranno un bye. La lista completa delle partecipanti la trovate qui. Figurano alcuni nomi di spicco, al momento, con la consapevolezza che (anche qui) tutto potrà variare in base alle prime settimane a Melbourne. Comunque segnaliamo: Bianca Andreescu, Belinda Bencic, Johanna Konta, Garbine Muguruza, Iga Swiatek, assieme ad altri nomi interessanti come Elena Rybakina, Maria Sakkari, Jennifer Brady.